Utente 153XXX
Buona sera.
Volevo sottoporvi il seguente quesito:
Nel dicembre del 2008 ho deciso di sistemare l’arcata inferiore. Non sto a descrivervi le condizioni in cui era, diciamo che i denti rimasti, buoni anche se non esteticamente in buono stato erano in totale 7, distribuiti un pò in tutta l’arcata in modo da poter realizzare N° 3 ponti consecutivi da cementare su questi (riduzione dei miei e loro incapsulamento con i ponti.
Tutt’ora dopo 15 mesi, il ponte di 4 denti alla mia sinistra, a differenza di quello centrale e quello destro, che dopo un paio di mesi, ho sempre sentito “come miei”, mi ha sempre dato una sensazione di fastidio, una sorta di smania come di volermi “strappare” tutto…la sensazione di “corpo estraneo” in bocca…!
Negli ultimi 10 mesi, il dentista del mio paese, me ne ha fatte di tutti i colori, nel senso buono, ma ho avuto un numero di interventi (devitalizzazioni, ripassi con le frese, radiografie, cicli di antibiotici, ecc.ecc.), che si equivalgono a 10 anni di dentista…
Lui dice che il lavoro e le devitalizzazioni sono perfette, ma qualcosa ci deve essere che non va!?!?!
O il lavoro, o il ponte, o la mia bocca.
Cosa potrebbe essere, io non riesco a mangiarci, non per il dolore, ma per la sensazione che mi da… come se la pressione si distribuisse fastidiosamente su tutte e 4 i denti, me li sento come “tirare” e mi sento sempre la sensazione di “ascessetto”, ma le gengive sono super rosee e non c’è traccia di alcunché…!!
Io i soldi li ho già dati tutti, ma mi verrebbe di provare con un altro medico dentista.
Vorrei anche parlarci come a un fratello senza fare tante storie.
Io non ce la faccio neanche più a ritornare lì, lui riprova ogni volta: mi riapre le devitalizzatoni, ci ripassa tutte le fresette che ha, e quando arriva in fondo al canaletto e tocca nella parte mascellare, mi fa vedere le stelle, mi rifà una radiografia, rimisura la lunghezza del canale di devitalizzatone con uno strumento che ha 2 elettrodi, ripiena il tutto con nuovi materiali e tecniche e mi ridice: “il lavoro è perfetto, vediamo come ti senti tra una decina di giorni…” e così via…
Potrebbe egli stesso chiedere una sorta di consulto con un suo collega con cui magari già collabora…?
Potrei farmi cementare definitivamente i 2 ponti che stanno bene, farmi lasciare con il cemento provvisorio il ponte incriminato e provare da altro Dottore…?
Cosa mi consiglia?
Perdonatemi ma questo fastidio continuo inizia a rendermi nervoso e vi ringrazio anticipatamente per il tempo dedicatomi.
Distinti saluti dalla Toscana.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
56390

Cancellato nel 2011
Chiaramente risulta difficile rispondere al suo quesito, comunque il suo problema può avere molteplici cause. Può essere legato alle terapie canalari o può essere legato alla presenza di tasche gengivali oppure alla struttura del ponte.
Un consulto da un dentista è consigliato.
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Si faccia rivalutare da un valido professionista.
Non mi piace per nulla il suo racocnto.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Con molta probabilità la causa risiede nel lavoro protesico. Potrebbe essere l'occlusione o anche la cementazione!
Ci faccia sapere, saluti.
[#4] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Gentili Dottori, intanto non posso far altro che ringraziarvi per la Vs. disponibilità.
Probabilmente chiederò una valuazione ad altro medico e vi farò sapere.
Grazie e tanti auguri di Buone feste.
Luciano (GR)