Utente 114XXX
Salve sono un ragazzo di 27 anni e sono un fumatore. Fumo dal 2001 circa e da un po di tempo faccio fatica a raggiungere le erezioni. Sia con la partner sia quelle notturne o quella mattutina (il cosiddetto alzabandiera). Molte volte dopo che cerco l'erezione con la masturbazione, il pene tende ad avere erezione ma è semi dura cioè non si indurisce e allunga come dovrebbe e molte volte dopo un pò il pene tende a rinflaccidirsi lentamente, cioè non riesco a tenere l'erezione. Iniziare a fumare è stato un grossolano errore e sto programmando con l'aiuto del mio medico di base di smettere di fumare. Ora, possibile che il fumo mi abbia danneggiato permanentemente la vasodilatazione del pene? una volta smesso di fumare per sempre il pene torna ad avere le sue funzioni, erezione massima inclusa? Scusate per queste domande ma comincio a preoccuparmi





Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

le domande che fa purtroppo non possono avere una risposta precisa e corretta non conoscendo noi la sua reale situazione clinica.

Certo smettere di fumare è il primo passo da fare, a prescindere da tutte le misure diagnostiche e terapeutiche che le saranno indicate .

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque siamo curiosi e, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto