Utente 112XXX
Salve, nel 2008 mi è stata fatta la circoncisione in quanto la pelle sopra il glande era diventata sempre piu spessa e non lasciava piu uscire il glande...mi fu spiegato che con la circoncisione avrei risolto il problema e così feci...dopo un lenta guarigione (la pelle intorno al glande è rimasta gonfia per circa 3 mesi) ho ripreso i rapporti sessuali e subito sono cominciati i problemi la pelle si lacerava in taglietti dolorosissimi e così ho fatto la biopsia che ha certificato il lichen...e così ho proseguito fin oggi...a volte ci sono dei periodi che quasi non si manifesta, altre volte come in questo periodo è persistente e si manifesta come una "bolza" rossa o si gonfia trasparente... mi colpisce quasi sempre dal lato sinistro..il glande non sembra colpito....che mi consigliate?? un'altra circoncisione o cosa?? o non cè nulla da fare?? grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

come da sempre sostengo, una circoncisione per un problema dil Lichen sclerosus o sclero atrofico, di certo non modifica il decorso della malattia la quale può procedere a prescindere da ogni approccio chirurgico.

Spero che la lettura del mio articolo presente nella sezione minforma all' indirizzo :
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=83413

le potrà fornire qualche dato utile in più sulla cura possibile di questa patologia.

Cari saluti
Dott. Laino, Roma