Utente 153XXX
Salve, vorrei sottoporvi la mia situazione per un consulto. Recentemente ho effettuato i seguenti test: analisi del sangue :tireotropina con valore 4.77 (val riferimento 0.35-2.80) in seguito mi è stato richiesto il test per l'intolleranza al lattosio tramite sangue il cui risultato è il seguente: presento diplotipo C/T-13910 G/A22018 tale risultato è compatibile (in eterozigosi) della lattasi (attività enzimatica media).
Il mio dottore mi ha dato un dieta con la quale devo escludere alcuni alimenti contenti lattosio (ma non solo anche mandolre crostacei e tutti i tipi di carne tranne il manzo e il coniglio)per 90 giorni e rifare in seguito le analisi in quanto ritiene che siano questi a causarmi l'ipotiroidismo. Per precisazione:ho subito fatto una ecografia tiroidea per fortuna con esito negativo.questi esami mi sono stati prescritti in quanto ho avuto un herpes abbastanza esteso sulla guancia destra con molte afte in bocca.
Volevo chiedervi se tale diagnosi è corretta o se si potrebbe pensare a qualcos'altro.
la ringrazio anticipatamente
Laura

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Non esiste alcun nesso fra metabolismo del lattosio e ipotiroidismo, e probabilmente neanche fra entrambi e le afte.

In presenza di TSH alto si fanno altre analisi inerenti la tiroide, per escludere tiroiditi autoimmuni.

L'intolleranza al lattosio provoca disturbi intestinali e di solito viene accertata col breath test, l'indagine genetica fatta da lei e' interessante ma congetturale.

Se uno ha disturbi e fa la dieta e durante la dieta non li ha piu', mentre reintroducendo il lattosio i disturbi ricompaiono, questo comportamento conferma l'intolleranza.