Utente 133XXX
Salve,sono una ragazza di 29 anni ansiosa. Soffro di extrasistoli per le quali ho fatto tutti gli accertamenti,compreso ecocardiocolordoppler prova da sforzo e holter 24 ore. il cuore e' risultato sano e le extrasistoli attribuibili all'ansia. Ultimamente pero' mi e' capitata per 2 volte a distanza di 10 giorni una cosa strana,all'improvviso ho sentito il cuore accellerare il ritmo,una volta mentre stavo nel divano a guardare la tv e l'ultima volta mi sono svegliata nel cuore della notte.Il cuore batteva talmente forte che non risucivo a respirare,sono riuscita a misurare il battito dalle vene del collo perche' dal polso non riuscivo e i battiti erano 160.I battiti accellerati sono rallentati nel corso di 3 minuti e il cuore ha continuato a battere a circa 110 120 per poi ripartire una seconda volta talmente veloce che non riuscivo a contare i battiti per via dell'ansia, finche' non mi sono rilassata,il battito e rimasto comunque agitato ma sotto i 120.Potrebbe trattarsi di tachicardia parossistica?oppure potrebbe essere solo una crisi di ansia?Devo preoccuparmi?in attesa di una vostra risposta vi saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sintomatologia da lei riferita fa supporre che i suoi accessi tachicardici debbano effettivamente afferire ad una tachicardia parossistica, ossia di breve durata e a rapida risoluzione, tale da richiedere certamente opportuni accertamenti cardiologici.
Si rivolga ad un centro cardiologico ospedaliero o universitario provvisto di una unità di elettrofisiologia, eventualmente chieda indicazioni al curante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la sua veloce risposta.
Volevo chiederle se la tachicardia parossistica potrebbe essere sovraventricolare oppure se c'e' un rischio che possa trattarsi anche di ventricolare,quindi molto piu' pericolosa.Sta mattina mi sono recata dal mio medico curante e ha ritenuto che si tratti solo di episodi ansiosi e viste tutte le visite al cuore che risulta sano ha deciso che non e' oppurtuno fare altri accertamenti. Ma visto che non intendo correre rischi data la mia giovane eta' se ci fosse bisogno consulterei un cardiologo in regime privatistico.
In attesa di sua risposta la ringrazio nuovamente