Utente 862XXX
nt.li dottori mio padre di anni 63 la scorsa settimana è stato sottoposto ad angioplastica con applicazione di stent mediacato all'arteria sinistra. Ora è a casa a riposo sottoposto alla seguente cura plavix 75mg una compressa al di, cardioaspirin 100mg , isoptin 80 mg 2 compresse al di liponorm 20 1 cp al di. Il problema è che controllando la pressione da due giorni risulta che mentre al mattino la pressione è regolare 110/80-125/80......... al pomeriggio ed alla sera aumenta addirittura è arrivata a 162/80 però dopo una mezz'ora dalla prima misurazione si abbassa a 130-140 , insomma ha sbalzi continui. Come mai ? il suo cardiologo contattato , non gli ha dato la pillola ( abbiamo il controllo mercoledi) ,la nostra paura è che lo stent non funzioni bene, si sia occluso........ In effetti mio padre anche prima dell'operazione si è accorto che qualcosa non andava perchè la pressione era aumentata e poi gli è venuto il dolore .

Cosa dobbiamo fare? Sono molto preoccupata
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
sebbene sia normale una oscillazione dei valori pressori nel corso della giornata, variazioni così rapide, come quelle da voi riportate, in effetti non rientrano nella norma, forse perchè legati ad eventuali aritmie, o a malfunzionamenti dell'apparecchio pressorio o ad una inadeguata terapia. Forse sarebbe utile eseguire un Holter pressorio. Si consulti con il collega di riferimento, ma stia tranquillo per quanto riguarda la funzionalità degli stent, non sono certo essi a determinare le alterazioni pressorie.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 862XXX

Iscritto dal 2005
Grazie mille dottore, fortunatamente, sono due giorni che sembra che la pressione si sia stabilizzata, comunque la teniamo sempre sotto controllo coostante tre volte al giorno.

Grazie ancora.