Utente 145XXX
Buongiorno,
da qualche settimana avverto una sensazione di malessere nella zona inguinale sx. Non si tratta di vero e proprio dolore bensì di un fastidio, che peraltro si fa sentire solo quando faccio determinati movimenti (fino a coinvolgere il testicolo).
Il medico curante ha scongiurato un'ernia tramite la classica manovra di palpazione (ma non ne sono del tutto convinto).

Quello che vorrei sapere è se esistono esami diagnostici che possano evidenziare in maniera precisa un'ernia inguinale anche in fase iniziale.

Ringraziandola fin d'ora, cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La visita chirurgica è l' 'esame' di scelta ed è in genere sufficiente ed adeguata.
In casi selenzionati molto particolari ( recidive, pazienti obesi) puo' essere indicato, dopo adeguata valutazione chirugica, uno studio della parete addominale mediante ecografia o altre tecniche di diagnostica per immagini. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio, Auguri anche a lei!
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
I segni che riferisce sono effettivamente abbastanza suggestivi di un'ernia inguinale, anche se altre affezioni degli apparati genito-urinario e muscoloscheletrico vanno prese in considerazione.
La diagnosi di un'ernia inguinale è agevole mediante la sola visita effettuaua da un Chirurgo, che inevitabilmente possiede una maggiore "sensibilità anatomica" nel rilevare lo stato delle porte erniarie.
Gli esami strumentali hanno indicazioni del tutto eccezionali e nonraramente forniscono dati fuorvianti.