Utente 153XXX
Salve,

La settimana scorsa ho subito un intervento per il mio varicocele sx. La tecnica usata non mi è stata detta, ma credo si tratti della legatura del funicolo spermatico, dato che l'incisione è avvenuta nella parte inguinale appena sopra al pene e andando verso sinistra (L'anestesia è stata spinale e sono stato ricoverato un giorno e mezzo).
Il mio urologo mi ha spiegato che ora il testicolo cercherà "altre vie" per far defluire il sangue e che questo è il motivo per cui il mio testicolo è sensibilissimo e spesso dolente.
Vorrei comunque sapere cosa succederà ora al funicolo spermatico legato: viene riassorbito dal corpo col tempo (quanto tempo?) o cos'altro?
Vorrei inoltre sapere se è normale che, quando cerco di chiudere la gamba sinistra, provo dolore alla parte inguinale inistra sollo la cicatrice più che al testicolo.

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non e' il funicolo che e' stato legato (a meno di improbabili e madornali errori!) ma la vena spermatica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
ciò che è stato legato non è il funicolo spermatico in toto (struttura che comprende altre importantissime formazioni anatomiche), bensì le vene dilatate del plesso spermatico, la cui obliterazione porterà all'eliminazione del reflusso responsabile del vericocele.
I disturbi che riferisce sono compatibili con il post-operatorio, anche se meritevoli di un controllo da parte dell'operatore.
[#3] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Mi scuso per l'errore e vi ringrazio per la correzione. Attendo comunque una vostra risposta alla mia curiosità: cosa succede alla vena spermatica legata?
Resta comunque inteso che sono sotto il controllo del mio urologo il quale mi visita quasi ogni tre giorni (ho avuto un edema post-operatorio allo scroto attorno al testicolo sinistro e per questo ha preferito visitarmi più frequentemente).

Saluti
[#4] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Alla vena legata non succede nulla: proprio per il fatto di essere legata (e sezionata) perde di fatto la propria funzione di trasporto del sangue. In pratica rimane li' ma e' come se non ci fosse piu'. Il suo lavoro verra' svolto dagli innumerevoli circoli collaterali presenti.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per le vostre risposte.

I più cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se ha voglia di leggere qualcos'altro sul varicocele puo' dare un'occhiata qui http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-generale/87-varicocele.html
Cordiali saluti e Buona Pasqua!
[#7] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Salve di nuovo,

è passata circa una settimana dal mio ultimo consulto e quindi due settimane dal mio intervento.
Le cose vanno decisamente meglio: l'edema è stato riassorbito per più della metà, e anche se adesso sembra il restante si stia riassorbendo più lentamente, a differenza di tre o quattro giorni si possono comunque vedere dei miglioramenti. Anche il dolore al testicolo e la sensibilità sono notevolmente diminuite
Ho cominciato ad avere delle fitte sparse tra il testicolo e la parte inguinale (anche quasi fino all'ombellico), ma ho già letto altrove che è del tutto normale.
Ho notato però che spesso le fitte vengono quando sono seduto a lungo, come per esempio a lavoro, perchè il pantalone e la cinta (che quasi sempre non porto per questo motivo...) fanno pressione sulla parte bassa dell'addome. Volevo sapere se è consigliabile per i prossimi giorni evitare di indossare jeans o pantaloni e vestire una tuta da ginnastica per non stringere troppo la pancia.
Un'altra cosa: Ho ripreso da circa cinque giorni l'attività sessuale. Io e la mia ragazza lo abbiamo fatto solo tre volte in questi cinque giorni perchè l'urologo che mi segue ha detto di "ricominciare piano". Cosa significa esattamente cominciare piano? Una volta al giorno o meno? E per quanto tempo?
Ho notato anche che una nuova vena sul dorso del pene si è indurita e si sta dilatando... fa un po male, ma in compenso ho un'erezione forte e duratura molto più di prima dell'intervento... non che prima avessi problemi, ma adesso mantenere l'erezione sembra essere di una facilità estrema. Dipende questo anche dall'intervento oppure è solo una mia convinzione?

Grazie e saluti.
[#8] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'erezione non ha nulla a che fare con l'intervento, ma il mio personale consiglio e' quello di attendere ancora una settimana o due prima di iniziare con l'attivita' sessuale o fisica di un certo impegno. Infine, e' sempre preferibile non indossare pantaloni stretti, ma in questo momento per lei lo e' ancora di piu'.
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
Sono ormai passati piu di cinque anni dal mio intervento (che e' andato a buon fine visto che ho avuto una bambina :) ).
Il testicolo sinistro pero' e' rimasto molto sensibile. I primi anni la sensibilita' era davvero scomoda, ma ora, un po perche' mi sono abituato e un po perche' la sensibilita' si e' alleviata negli anni, riesco comunque a gestirmi, nel senso che non devo stare troppo attento a non toccare niente con quella parte del corpo.
Mi chiedevo se esistesse qualche trattamento desensibilizzante o se quella sensibilita' e' indice di qualche patologia.
L'urologo mi controllo' qualche settimana dopo l'intervento dicendo che era tutto apposto e che la sensibilita' si sarebbe tolta col tempo...
[#10] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
In effetti questa persistente ipersensibilità è un po' anomala. Tuttavia non si tratta di nulla di grave, per cui, onde evitare ulteriori problemi, credo sia inopportuno cercare trattamenti che la riducano. Inoltre, nei limiti di quello che posso dirle senza una visita diretta, tutto questo non induce a pensare che possano essere presenti altre patologie.
[#11] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Nulla con cui non possa convivere :)
Grazie per la sua risposta,
Cordiali saluti.
[#12] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Di nulla!
Cordiali saluti