Utente 153XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 24 anni e ho un problema di curvatura del pene, che si presenta in questo modo:
In stato di riposo il pene presenta una curvatura verso sinistra (la mia sn)con una sorta di "rientranza" sulla sinistra.
In erezione il pene è incurvato verso sinistra e arcuato verso il basso. Presenta inoltre una torsione dell'asta verso sinistra.
Non ho dolori durante l'erezione nè durante l'eiaculazione.
Tuttavia sono preoccupato perchè durante i rapporti con la mia ragazza abbiamo difficoltà di penetrazione, sia iniziale che profonda. Lei spesso prova dolore.Intenso.
Inoltre ho notato che da circa 8-10 mesi sto soffrendo di eiaculazione precoce: è come se fossi diventato molto più sensibile agli stimoli. Talvolta mi capita di arrivare all'orgasmo persino durante la prima penetrazione del rapporto.
Questo periodo di precocità coincide più o meno con un aumento delle masturbazioni.
Un'altro aspetto su cui intendo richiamare la Vs. attenzione è il fatto che diverse volte, (3 o 4) dopo il rapporto, ho notato sul glande una irritazione: delle piccole macchioline rosse, un rossore diffuso e un prurito. Tale disturbo però è sempre scomparso nei giorni successivi.
In aggiunta voglio sottolineare il fatto che qualche anno fa son stato operato di ernia inguinale e mi venne detto che molto probabilm mi sarebbe tornata dall'altra parte. I miei dubbi e le mie preoccupazioni a questo punto sono:

- La curvatura del pene è con me dalla nascita o invece è stata causata da posizioni sbagliate del pene durante le erezioni adolescenziali, che venivano costrette dentro gli indumenti?
- La curvatura e la torsione è causa di problemi nella penetrazione, e nell'eiaculazione precoce?
- E' possibile ridurre questa curvatura con degli accorgimenti, delle posture, ecc?
- La dimensione del canale vaginale è una causa dei dolori della mia ragazza e della mia eiaculazione precoce? A me in effetti sembra "stretta"
- l'intenso sfregamento contro le pareti vaginali durante il rapporto può essere la causa di quella irritazione?
- L'eccessiva masturbazione può causare una maggiore sensibilità del pene?
- L'ernia inguinale può creare una pressione sulla vescica ( o in zona) così da aumentare lo stimolo dell'eiaculazione?

In particolare, la curvatura, è un problema che mi crea non poco ma davvero molto molto imbarazzo, accentuato moltissimo da questa precocità, di cui tra l'altro non ho mai sofferto se non nei primissimi rapporti sessuali.
Tutto questo, legato alla dolorabilità della mia ragazza durante i rapporti, mi (ci) sta creando diversi problemi. Ogni delucidazione sarà più che gradita.
Ringrazio anticipatamente per la Vs. disponibilità.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro utente,Le rispondo sinteticamente :
-la curvatura e' primitiva,cioe' presente dalla nascita,e non dipendente dalla postura.
-Non necessariamente tale stato prevede la comparsa di una eiaculazione precoce mentre,quanto alla penetrazione,non ci dice se,con altre partners,
il problema si sia gia' presentato
-Non si puo' modificare la curvatura con la postura...
-Una vagina "stretta puo' favorire i disturbi accusati dalla partner,cosi come
i fenomenni irritativi
-l'ernia inguinale non da luogo ad eiaculazione precoce
Va da se che tutto cio' vada confermato,o meno,da una visita diretta da parte di un esperto andrologo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la tempestiva risposta!

Con la mia precedente ragazza non avevo alcun genere di difficoltà nella penetrazione, non mi è mai capitato anche con partner occasionali.
Solo con la mia attuale ragazza abbiamo questo genere di problemi.

Il mio dubbio circa l'ernia mi è venuto perchè spesso, durante i rapporti sessuali, sento proprio una pressione nell'inguine.
Inoltre ultimamente ho maggiori difficoltà ad urinare.
A breve dovrò fare una analisi delle urine (ho già l'impegnativa) per escludere la possibiltà di una infezione nei canali urinari.

Cordialmente.


[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la comparsa secondaria degli effetti della curvatura/torsione depone come aspetto positivo del problema che,verosimilmente,e' partner dipendente.
Aprofitterei di una visita uro-andrologica per valutare anche l'aspetto pseudo erniario.Cordialita'.