Utente 113XXX
Buon giorno, ho 32 anni e ho la sindrome di wpw riscontrata 20 anni fa.
Ho sempre praticato molto sport anche a livello intenso facendo boxe e portando il cuore sempre a ritmi elevati.
In questi anni non ho mai avuto problemi di nessun tipo.
Ora dopo una visita infomativa mi hanno detto che è assolutamente da togliere con l'ablazione dato che dall'esame SETE fatto molti anni fa riportava "evidenzia facile indicibilità di fibrillazione atriale rapida condotta con pre-eccitazione."
In questa visita attuale mi hanno detto che sono a rischio, non dovrei fare attività fisica e che devo fare l'ablazione, di non preoccuparmi che non ci sono problemi,entrano dalla gamba e dal collo senza neanche tagliare ma tramite una puntura infilano i cateteri.
La mia domanda è: se sono così a richio, perchè in tutti questi anni di sport intenso non ho mai avuto problemi? é opportuno andare a toccare qualcosa se non si hanno problemi? e poi l'intervento è così semplice come dicono?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente, il referto dello studio elettrofisiologico non lascia molti dubbi sull'opportunità di sottoporsi alla procedura prescritta, che se condotta da mani esperte non è di particolare impegno.
Se finora non ha mai avuto complicazioni, nonostante l'attività fisica intensa, si consideri fortunato: l'aritmia che è stato dimostrato essere potenzialmente scatenabile è particolarmente temibile.
Cordiali saluti