Utente 154XXX
Buonasera! Sono un ragazzo di 26 anni, e vi vorrei esporre il mio problema. Circa una decina di anni fa mi sono sottoposto all'intervento per l'ancoraggio del testicolo sinistro che era "in ascensore". E' andato tutto bene, e non ho avuto problemi fino ad ora. L'altro giorno purtroppo il testicolo sottoposto all'intervento mi è risalito, verso l'addome, e ho dovuto rispingerlo in basso con le dita. Dopo questo episodio, altre volte il testicolo "incriminato" (che è più piccolo dell'altro, ma lo è sempre stato, anche al tempo dell'intervento) ha riprovato a salire, durante dei rapporti, e ho dovuto fare attenzione per non avere di nuovo lo stesso problema.
Visto che questa cosa mi ha causato abbastanza disagi, sono andato da un urologo, il quale mi ha detto che è la prima volta che gli capita che dopo un intervento di ancoraggio il problema si ripresenta. Allora ho chiesto se era possibile ripetere l'intervento, e mi ha risposto di no, perchè durante l'operazione sono state asportate delle parti (scusate se non posso essere piùpreciso) e quindi adesso l'intervento sarebbe molto rischioso e tentandoci rischierei addirittura di perdere il testicolo.
Visto che la visita è stata molto sbrigativa, ed è stata solo colloquiale, nel senso che non mi ha visitato fisicamente, volevo sapere se secondo voi questa diagnosi è corretta, e prima di farmi rivisitare volevo saperne qualcosa di più, e magari qualche consiglio. Vi ringrazio per la disponibilità!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,e' singolare che un medico si esprima senza visitare...E' ancora piu' singolare,pero',che noi si possa decidere nel merito di un intervento chirurgico che,singolarmente,dopo 10 anni,permette il riverificarsi di un fenomeno.Cerchi un altro specialista reale.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
Innanzi tutto grazie per la risposta. Ha perfettamente ragione, ma vorrei solo capire se è vero che il ripresentarsi di questo fenomeno dopo l'operazione è così raro (mi ha detto che non gli è mai capitato, e che evidentemente sono speciale io), e se è impossibile ri-operare senza grandi rischi, oppure se mi ha liquidato di fretta senza dare troppo peso al mio caso. Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...e' tutto un po' strano e...singolare...comunque,senza poter visitare non andrei oltre.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
Grazie. Vorrei chiederLe soltanto un chiarimento. Indipendentemente dal mio caso, è così singolare/raro che dopo un'operazione di ancoraggio il testicolo operato possa "disancorarsi" (mi passi il termine)? E una volta effettuata l'operazione è così pericoloso (da rischiare di perdere il testicolo) ri-effettuare una nuova operazione di ancoraggio? Grazie e scusi il disturbo, ma prima di andare a parlare di nuovo con l'urologo volevo avere le idee un pò più chiare.