Utente 232XXX
Buongiorno,
sono ho 25 anni ed ho un problema che mi affligge da circa 4 mesi.
Sento un forte prurito ai testicoli (sia "ai lati" verso le gambe che all' interno appena sotto l'asta) tanto che non riesco a non grattarmi
(il glande e l'asta sono estranei da qualsiasi disturbo).
Ho provato a cambiare indumenti intimi passando a dei boxer piu' larghi (credevo fosse colpa degli slip stretti) ma non e' cambiato niente.
Solitamente faccio una doccia al mattino appena alzato ed una alla sera dopo lo sport (calcio, che pratico quasi tutte le sere) e per qualche ora tutto va bene.
Il prurito pero' ritorna dopo 3,4 ore e diviene tanto forte che talvolta la notte mi sveglio per dovermi grattare!!
Inutile dire che a furia di grattare talvolta provoco delle ferite che rendono i testicoli molto irritati a volte con delle piccolissime croste dovute al fatto che grattando ho tolto un po' di pelle (pochissima, ma quanto basta per sentire bruciore quando il sapone va a contatto dell' organo).

L'apice e' stato circa 1 mese fa, quando appunto mi svegliavo la notte, adesso non sono piu' a quei livelli, il prurito e'diminuito di molto ma sto pensando che peggiorera' sicuramente con il caldo che tra qualche giorno arrivera'.


Ho provato anche a cambiare sapone, bagnoschiuma, ma niente, nessun risultato.

Ultima cosa, quando non sento prurito la pelle dei testicoli e' liscia e morbida mentre nei momenti di maggior prurito la pelle e' molto dura, come se si compattasse o si contraesse.

Cosa posso provare? Circa 3 mesi fa ho fatto le analisi del sangue (per un normale controllo ) ma e' risultato tutto a posto.
Fisicamente sto bene, gioco a calcio e non ho alcun disturbo di alcun genere, solo questo fastidiosissimo prurito.

Vi ringrazio anticipatamente per la risposta e per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Potrebbe trattarsi di 2 cose:
1) allergia a sostanze chimiche , in takl caso esegua i patch test serie girdca e nel frattempo indossi solo buiancheria intima chiara.

2) dermatite da acaro. In tal caso deve essere eseguito un trattamento con farmaci antiacari che comunque le deve presacrivere un dermatologo dopo visita.

saluti
[#2] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Se lla diagno fosse a favore degli acari l'eventuale trattamento dovra' essere esteso anche ai familiari.

saluti