Utente 317XXX
Salve a tutti voi, luminari della scienza medica.
Innanzitutto mi complimento per la preziosa e generosa collaborazione da voi offerta e mi scuso in anticipo per il fatto che il terzo dei problemi che esporrò non è della categoria specialistica dermatologia e venereologia (l'ho fatto perchè esso è "generale" ma soprattutto perché c'è davvero tanta gente che chiede consulti e non volevo chiedere piu di un consulto).

1)Su tutta la base dell'asta e nella parte posteriore del pene fino quasi alla punta (parte posteriore cioè quella che dà verso il basso, perdonate il lessico poco appropriato!), sono sorte da un po di tempo dei piccoli e numerosi grumetti bianchi e duri sotto la pelle, nn so come chiamarle..cisti sebacee o bulbi piliferi o che altro, comunque nn danno fastidio, ma sono antiestetici al massimo. di che potrebbe trattarsi? se non vengono rimossi rimangono? è normale che ci siano o urge una visita dermatologica?

2)Adesso ho 18 anni e durante la prima adolescenza ho avuto una normale acne che sembrava passata. Adesso la pelle è un pò grassa e con qualche punto nero, ed ogni volta che ho rapporti sessuali o mi masturbo, puntualmente sorgono grossi brufoli in viso e soprattutto sulle spalle. credo che sia un discorso ormonale,e la domanda quindi potrebbe sembrar sciocca, ma credete che per superare tale situazione sia necessario oltre alla buona alimentazione e all'igiene anche un periodo di astinenza sessuale?

3)ho un naso abbastanza carino, ma per via di una botta presa da piccolo è leggermente deviato verso la mia dx..la mia respirazione dovrebbe essere normale, a parte qualche volta che mi si ottura una sola narice (non so se c'entri qualcosa), credete che per raddrizzarlo serva la otorinolaringoiatra o vera e propria chirurgia plastica?

Grazie infinite in anticipo e scusate ancora il mio linguaggio prolisso e poco tecnico.
Saluti =)
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Genitle utente,

le rispondo per ciò che attiene il quadro dermatologico e Venereologico:

- il primo problema, potrebe essere riferito ad una normale costituzione del pannicolo sottocutaneo del tegumento penieno e pertanto non una malattia da risolvere in qualche modo.

- il secondo è relativo ad un'acne che nulla c'entra con l'alimentazione e le pratiche sessuali, ma si cura in ogni sua forma e manifestazione ad oggi e molto bene.

per tutto questo sappia che potrà risolvere agevolmente dal dermatologo di sua fiducia.

Cari Saluti.
Dott. LAINO, Roma