Login | Registrati | Recupera password
0/0

Cellule eosinofile e...

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    Cellule eosinofile e...

    Buongiorno, volevo togliermi una curiosità alla quale finora non trovato risposta dai medici. Da più di un anno regolarmente quando svolgo delle analisi del sangue ottengo il valore delle cellule eosinofile perossidasi-positive = a 6/100 con valore di riferimento indicato "fino a 4". Dal momento che mi è stato detto che "da sole" non indicano nulla riporto di seguito tutti i valori del leucogramma in attesa di una (spero) risposta esauriente riguardo a questo valore sempre "sballato".

    Data Esame: 6.04.2010
    Cellule Neutrofile Perossidasi-Positive: 47/100 val.rif. 50-70/100
    Cellule Eosinofile Perossidasi-Positive: 6/100 val.rif. fino a 4/100
    Cellule Basofile Alcian-Blu-Positive: 0/100 val.rif. 0-2/100
    Cellule Linfocitiche Perossidasi-Negative: 39/100 val.rif. 20-45
    Cellule Monocitiche: 6/100 val.rif. 4-8
    Cellule Grandi non colorabili (LUC): 2/100 val.rif. fino a 4/100

    L'unico altro parametro sempre "fuori" è la potassiemia 3,60 meq/L con val.rif. 3,70/5,0 meq/L.

    Grazie a chi mi risponderà, cordiali saluti.




  2. #2
    professionista non più iscritto (id: 20563)
    Per molti parametri biologici ognuno di noi ha il suo setpoint personale, che e' il nostro personale valore normale - cosi' come ognuno di noi ha la sua statura e il suo peso, che possono essere piu' o meno in mezzo oppure ai bordi rispetto ai valori medi della popolazione, ma rapprsentano i nostri valori individuali.

    Per gli eosinofili (che si alzano in caso di allergia o infestazioni parassitarie) e' normale averne in giro "un modesto numero", concetto che per qualcuno si traduce in percentuali tipo 1-2% e per per qualcun altro si traduce in 5-6%. Ognuno e' fatto a modo suo, l'importante e' che non siano il 20-30%.

    Nel suo caso io considero piu' significativa l'anomalia del suo potassio, che quando e' basso si associa a debolezza muscolare, e in generale andrebbe "spiegato" (poca frutta? diuretici potassio-diperdenti? problemi renali?)





  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Innanzittuto la ringrazio per la risposta esaustiva.
    Per quanto riguarda il potassio non lo so bene, credo che indagherò perchè (finalmente) dopo un anno i medici iniziano a credere che la terapia per curare l'HB pylori abbia creato qualche scompenso (fascicolazioni-debolezza). Effettivamente il potassio è indice di questo, inizierò riducendo l'uso di sale e aumentando il consumo di frutta nel frattempo chiederò nuovi consulti anche ai medici che mi seguono (neurologa ecc...).
    Venendo alla sua domanda conclusiva. Mangio 1 frutto mediamente al giorno ed 1 porzione di verdura la sera. Non assumo diuretici e non ho problemi renali. Non bevo moltissimo. Se vuole altre informazioni sarei lieto di fornirle. Grazie ancora della disponibilità



Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08/04/2010, 20:52
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17/05/2010, 14:49
  3. Allergia e mal di testa
    in Medicina di base
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21/05/2010, 19:57
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11/07/2010, 15:27
  5. Donazione sangue con allergia
    in Medicina di base
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25/03/2011, 20:01
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,13        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896