Utente 888XXX
Salve, il mio problema è essenzialmente nella fragilità capillare..ho soprattutto sulla gamba destra un reticolo di piccoli capillari antiestetici.
Ho fatto 4 sedute laser con laser lumenis one ma ho tolto poco...allora mi sono affidata ad un altro chirurgo vascolare di verona che mi ha sottoposto alla scleroterapia. Ho fatto la prima seduta venerdì scorso e mi ha fatto una lozione leggera per vedere la mia reattività. Adesso, a distanza di poco meno di una settimana non mi sembra di vedere risultati e mi si sono presentati dei piccoli ematomi (?) viola attorno alla puntura. Sto usando la crema ematonil e anche angiokirm tre volte al giorno e sembra vederli più leggeri. Il medico, che mi rivedrà fra due settimane, mi ha detto che è una reazione normale avere dei piccoli ematomi dove è stato punto il capillare e che scomparirà nell'arco di poco tempo...mi chiedo: che differenza c'è tra matting ed ematomi?so che nel primo caso ci vorrà molto tempo...E' possibile che il laser nn abbia funzionato e che non possa funzionare anche la scleroterapia?mi devo arrendere?ho speso tantissimi soldi ma non mi sembra di aver ottenuto un granchè...:-((

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Signora,
Le spiegazioni fornite dal Collega che la sta trattando mi sembrano del tutto condivisibili.
Piccoli ematomi ed ecchimosi sono compatibili con un normale decorso della terapia, mentre la "non evidenza" di risultati nei primi giorni rientra anch'essa nella norma: è presto per trarre conclusioni e a volte occorre attendere più settimane o, in qualche caso, mesi.
Il tempo in cui i risultati tendono a stabilizzarsi e la bontà degli stessi è infatti molto variabile da soggetto a soggetto, come per altro Le era già stato suggerito nei precedenti consulti da Lei richiesti sull'argomento.
Il matting è tutt'altra cosa e consiste nella comparsa di più fini reticoli di capillari nella sede del trattamento: è una complicazione purtroppo possibile, anche se limitata dalla esperienza dell'operatore e tende talvolta, ma non sempre, a risolversi spontaneamente.
Non vi è correlazione tra l'insuccesso del laser ed i risultati che si possono attendere dalla scleroterapia, in quanto i meccanismi d'azione sono diversi.
Purtroppo non tutti i laser sono adatti a questa applicazione e non tutti i capillari sono sensibili ad essi.
Nella sezione MinForma troverà una lettura che penso potrebbe esserLe utile:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=26739