Utente 154XXX
Mi hanno diagnosticato (tramite eco-color doppler) un aneurisma all'arteria poplitea sx da 2.4 cm di diametro e si sospetta che ne sia presente un'altro all'arteria dx. Circa 4 mesi fa ho avuto un forte dolore al polpaccio sx con seri problemi per la deambulazione; il dolore è totalmente regredito dopo 3 giorni circa. Al momento sono in attesa di un'ulteriore indagine diagnostica tramite angiotac. Poichè faccio vita molto sedentaria, e a volte sento un lievissimo senso di torpore al polpaccio sx, mi chiedo quali rischi corro nell'attesa dell'esame ed eventualmente dell'intervento chirurgico. Poichè lavoro a Nova Milanese (MI) ma risiedo a Palermo (dove si trova la mia famiglia), vorrei chiedere verso quale centro indirizzarmi per l'eventuale trattamento chirurgico. Da un punto di vista pratico preferirei Palermo, ma se in zona Milano ho maggiori garanzie allora....
Infine... vorrei sapere qualche dettaglio sull'esecuzione dell'intervento.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Stefano Senatore
24% attività
0% attualità
12% socialità
VAREDO (MB)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Buongiorno, bisognerebbe vedere l'esame ecocolorDoppler (di quanto tempo fa è?) ed eventualmente l'angioTC per decidere l'intervento migliore da fare e se è presente anche un aneurisma controlaterale. Sarebbe inoltre opportuno eseguire un ecocolorDoppler dell'aoarta e iliache in quanto agli aneurimi della poplitea possono essere associati aneurimi aortici. I rischi relativi all'aneurisma popliteo sono l'embolizzazione distale o la trombosi dell'aneurisma che danno problemi ischemici al piede (il dolore che ha avuto potrebbe essere legato a questo ma non è detto) e la rottura è un'altra complicanza legata all'aneurisma popliteo. L'intervento consiste nell'escludere l'aneurisma e fare un bypass o con una protesi sintetica o con la sua stessa vena safena, la degenza è di circa una settimana. Una volta fatta l'angioTC potrebbe andare a fare una visita a Nova (ci sono gli ambulatori della ASL legati all'ospedale di Desio) e poi decidere cosa fare e dove. La prenotazione la può fare chiamando direttamente anche l'ospedale di Desio.
Disponibile per ulteriori informazioni