Utente 154XXX
Buongiorno, sono un ragazzo che ha subito un intervento di circoncisione da ormai molti anni, e da molti anni, soffro di un'acuta insensibilità al glande, al punto di non riuscire a distunguere la differenza durante la penetrazione.
Questo mi provoca gravi disagi e difficoltà ad avere rapporti normali, oltre a rendere difficile l'orgasmo durante questi ultimi.
Mi sono già recato da un urologo e un dermatologo ma entrembi mi hanno detto che è una cosa normale e che non vi erano segni di anormalità sulla superficie del glande.
Potreste darmi un consiglio su cosa fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a volte la circoncisione puo' dare luogo ad una ridotta sensibilita'
al glande ma,viceversa,la fimosi era una condizione che,a sua volta, modificava la sensibilita' stessa.Non resta,a mio parere,che puntare sulla
"normalizzazione" legata ad una vita sessuale piu' costante che,in genere,si realizza con la convivenza.Altro,senza poter visitare,non le posso dire. Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
Grazie delle sua pronta risposta, le volevo chiedere però, nel caso questa "normalizzazione" non dovesse avvenire, se esiste un qualche tipo di intervento che possa riportare la sensibilità a livelli normali.
La ringrazio in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esiste una risposta univoca.Cordialita'.