Utente 154XXX
Buona sera ho un piccolo nipote di 1 anno, ciò che è successo mi lascia perplesso ovvero è capitato che il piccolo, mentre giocava, sembra (non ne sono certi)che accidentalmente abbia ingerito una minuscola lampadina di vetro usata nei cellulari giocattolo.
Il fatto risale al 01.04.2010 il bambino non ha accusato dolori e comunque i genitori lo hanno portato la sera stessa al pronto soccorso dove gli è stato consigliato di attendere l'epulsione del copro estraneo attraverso le feci.
Fino a qui nulla di preoccupante almeno sino a ieri quando sono comparse piccole tracce di sangue nelle feci.
Preciso che il bambino sino ad oggi non ha manifestato situazioni dolorose.
A questo punto i miei dubbi, ancorchè l'abbia realmente ingerita questa fantomatica minuscola lampadina, sono i seguenti:
- può succedere che si sviluppi una situazione pericolosa senza manifestazioni dolorose?
- quali tecniche sono oggi a disposizione per poter ferificare se realmente vi sia la presenza di un corpo in vetro (quindi di difficile individuazione con gli RX) nell'apparato digerente?
- è possibile che l'espulsione di questo corpo estraneo possa avvenire in tempi più lunghi di 8 giorni?
Grazie mille per l'interessamento.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
comprendo bene le sue preoccupazioni essendo anche io genitore e vorrei chiederle: la lampadina ingerita aveva anche una parte metallica ? (per intenderci la parte che crea il contatto elettrico) In caso affermativo sarebbe possibile invividuarla con una radiografia come da lei supposto. In caso contrario difficilmente il vetro risulta individuabile nel nostro organismo. Tra le possibili complicanze potrebbe esserci l'occlusione intestinale, ma se suo nipote evacua regolarmente il pericolo potrebbe essere scongiurato.
Infine una lesione intestinale oltre a manifestarsi con un sanguinamento dovrebbe causare dolori addominali simil peritonitici che lei non riferisce.
Non credo infine che un transito intestinale di un corpo estraneo impieghi tempi così lunghi.
Tuttavia le mie sono solo congetture poichè la medicina richiede la valutazione diretta del paziente ed una visita accurata, a tuttoggi ancora impossibile via internet.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dottore la ringrazio
tanto per la rapidità con cui ha risposto alla mia richiesta di consulto.
Ciò che mi ha riferito è servito a tranquillizarmi e di questo ho anche informato i miei cugini (i genitori del bambino).
La ringrazio nuovamente e auguro a tutto lo staff di MedicItalia Buon Lavoro.
Cordialmente.