Utente 140XXX
Gentilissimi dottori,
torno a scrivere, infatti avevo gia recentamente aperto un posto qui: http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=123980. Volevo un parere del mio caso ancora irrisolto. La mia storia gia elencata nel precedente post è molto lunga. Tutto è iniziato infatti sei mesi fa e in seguito a numerosi analisi non è emerso nulla se non qualche valore alterato come ad esempio il cortisolo nel sangue alla mattina(259)e l'LDH basso(112). Cosi che tutti rassicurandomi mi dicono aspetta, sarà uno strascico di un infezione avuta(anche se aggiungo io non ho mai avuto della febbre alta). Per infezione si riferiscono ai valori:
s-anticorpi anti epstein barr virus ebna igG 600U/ml
s-anticorpi anti epstein barr virus vca igG 24 U/ml
s-anticorpi anti epstein barr virus igm 10 U/ml.
, che dimostra chiaramente un infezione pregressa(ma non da quando) e quandi la loro resta solo un ipotesi.
Il fatto sta che io questi sintomi li ho ancora e tutto il giorno soffro di un grandissimo freddo(tanto che devo immergermi in acqua calda continuamente) forti brividi con conseguente pelle d'oca. Le mie mani sono sempre gelate con le punte rosse, anche il naso è freddo al contrario della faccia che spesso mi da delle vampate di calore. Questo freddo è spesso associato ad una cefalea(che mi parte dalla zona posteriore della testa). Oltre a questo il pomeriggio(non sempre) vengo assalito da una leggera febbriciattola(37,2-37,4) che scompare la sera. La notte poi non trovo difficoltà ad addormentarmi, ma al contrario mi sveglio tantissime volte, infatti non riesco mai farmi una lunga dormita come ''una volta'' e cosi il giorno mi sento sempre stanco e senza forze.
Appurato ch per tutti i dottori da cui sono andato ''devo aspettare'', mi sono rivolto ad un omeoprata della mia zona, che dopo una lunga visita mi ha prescritto una terapia di Silicea 6K-MK (30capsule) che dovrò iniziare.
Volevo sapere se voi avete qualche parere a riguardo e se potevate darmi qualche consiglio utile.
Come sempre vi ringrazio anticipatamente della vostra disponibilità, competenza e gentilezza.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
come ha potuto osservare la prescrizione del collega è giunta dopo una visita lunga e scrupolosa;
un commento a distanza è quindi privo di alcun significato terapeutico valido, si può solamente sperare che il collega abbia individuato il medicinale giusto per i suoi disturbi.
Nella sfortunata ipotesi che non dovesse guarire la invito comnque ad insistere nel cercare ulteriori soluzioni in ambito non convenzionale.
Cordiali saluti.