Utente 333XXX
Buongiorno mi chiamo Massimo, 35 anni, alto 1,78, peso 95kg, da Catania. Circa tre settimane fa, a seguito di pesantezza alla testa ho controllato la pressione presso una farmacia; dall'eisto la pressione minima era 95. A seguito di cio sono andato nei giorni seguenti dal mio medico curante, misurata la pressione, una sera, anevo minima 100. I sintomi che avverto sono senso di pesantezza alla testa, lievi vertigi, confusione, palpitazione, e senso di rigidità alle vene delle mani, dei piedi e della testa, non continue ma in vari momenti della giornata, la notte e soprattutto la mattina appena sceso dal letto. Il mio medico mi ha detto che trattasi di pressione minima alta causa stress e mi ha prescritto mezza pillola di CLORTANOL 125(atenolo+clortalidone) la mattina e mezza la sera. Premetto che son una persona ansiosa, che svolgo un lavoro pesante(corriere e magazziniere), che mia madre e mio padre sono ipertesi, in più, in questo periodo primaverile, soffro di rinite allergica e sono sempre con il naso chiuso mettendo spray di ogni genere, prendo la mattina presto una pillola per la tiroide, EUTIROX 125, causa piccoli noduli, ma la tiroide funziona bene. E' gia più di una settimana che prendo questa pillola ma risultati pochi. Ieri ho fatto la visita cardiologica dalla quale si evince che il cuore sta bene, anche se misurata la pressione, senza aver mangiato o preso la mezza pillola, avevo la minima a 90. In più questa notte, dopo aver consuetudinamente preso la mezza pillola di clortanol alle 9,30, non ho chiuso occhi perchè avevo palpitazione e bronchi e naso tappati, riuscivo a respirare male. Infatti, questa mattina ho fatto una puntura di Bentelan. SE QUALCUNO PUO' AIUTARMI PERCHE' NON CI STO CAPENDO NULLA. GRAZ

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

con i limiti di una valutazione a distanza.

la sua storia clinica, il suo stato di umore da lei dichiarato, i rilievi pressori che lei ha sia rilevato che indicato, la terapia medica cui si sta sottoponendo necessitano di approfondimento clinico e diagnostico.

trovo estremamente positivo il fatto di essersi recato dal suo medico e ne abbia parlato con lui.

ritengo questa la strada migliore, il suo medico dopo i primi accertamenti, e le doverose contromisure valuterà se modificare, o aumentare la terapia a lei somministrata.

qualora lo ritenesse opportuno, con il tempo, potrebbe richiedere una consulenza specialistica, che solo lui in base alla sua esperienza professionale, indirizzerà nel modo migliore.

lei è una persona giovane ed è importante affrontare il problema della pressione arteriosa in modo da contrastare quello che sembrerebbe un atteggiamento "familiare" a questo problema.

ci tenga informati

buon fine settimana
[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dott per la risposta.
Sono sempre in contatto con il mio dottore, ne ho piena fiducia.
Ma le chiedo cosa intende eventualmente per "approfondimento clinico e diagnostico".
Quale altro tipo di "consulenza specialistica" potrei richiedere in futuro? Quali altri tipi di accertamenti diagnostici potrei fare per aver un quadro più dettagliato? Grazie e a risentirci e buona domenica
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

i limiti di una consulenza che citavo nell'intervento precedente riguardano proprio quello di consigliare esami o "terapie" proprio per la assenza di una visita clinica diretta.

la sua affermazione è estremamente confortante mi riferisco a : "Sono sempre in contatto con il mio dottore, ne ho piena fiducia.", sarà lui infatti a fare tutto ciò compresa l'eventuale decisione di richiedere una consulenza, qualora si ponesse la necessità.

ricambio gli auguri di buona domenica a presto
[#4] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno dottore, ieri ho fatto vedere l'ecg al mio dottore, dal quale risulta: ritmo sinusale a freq di 62 batt/min. condizione atrio ventricolare normale. ECG entro i limiti della norma, ma la pressione senza aver mangiato e preso la piccola era 120/90. Il dottore mi ha confermato la terapia, solo che la notte ho tachicardia. Questa mattina poi dopo un paio di ore che avevo preso la 1/2 pillola di clortanol ho avuto calore alla testa,(oggi primo vero giorno di caldo a Catania)anche perche ho avuto una piccola arrabiatura ed ora ho la testa che mi gira e calore sopra la nuca.Ho la pressione 128/83 72 b/m. Non vorrei dipendesse anche dall'alimentazione? Mangio spesso fuori e disordinatamente. Fine mese faro eco di tutto l'addome superiore. Grazie e a risentirci
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
rimango in attesa

a presto

cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2007
buonasera dottore, la pressione è notevolmente migliorata, prendo costantemente ogni giorno la pillola, mattina e sera, così la tengo a norma. Però non sono diminuiti i mal di testa, delle algie che partono dalla base del cranio e arrivano sino alla fronte con un senso leggerissimo di calore. Sto facendo delle analisi al sangue complete e un rx colonna cervicale. Grazie e a risentirla
[#7] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
mi sembra che potrebbe essere sulla giusta via.

mi tenga informato

cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2007
buongiorno dott, le leggo il referto della rx rachide cervicale:VERTICALIZZAZIONE DELLA FISIOLOGICA LORDOSI CERVICALE. SEGNI INIZIALI DI UNCO-ARTROSI. NEI LIMITI APPAIONO GLI SPAZI INTERSOMATICI.
Grazie e a risentirla
[#9] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2007
buongiorno dott, le fornisco i risutati dell'analisi al sangue che riguardano la tiroide:
ft3: 2,60 (2-4)
FT4:2,01 (0,7-1,7)
TSH 0,09 (0,25-4,5)
IPERTIROIDISMO
Può influire sulla pressione. ? Grazie
[#10] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
direi di no.
a presto