Utente 529XXX
Buongiorno dottori, voglio capire di cosa si tratta per poi andare dal medico con le idee chiare.

Ho 33 anni e come sport faccio corsa (circa 30 hm a settimana).
Tengo sotto controllo il battito cardiaco con un cardiofrequenzimetro, in genere il battito medio e di 145 battiti al minuto. Mi è capitato più di una volta di avere di colpo senza ragione un'accellerazione repentina fino a superare i 200 battiti al minuto per poi tornare a livelli medi. Vorrei capire con Voi come mai questo succede e se ha un nome
Grazie "di cuore" per l'eventuale risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Se questi episodi accadono in modo asintomatico, cioè se Lei non avverte particolari sintomi durante queste fasi di spiccata tachicardia , direi che l'ipotesi più probabile sia quella di un errore del Suo cardiofrequenzimetro.
Ciò nonostante è importante che Lei si sottoponga sollecitamente ad una visita specialistica cardiologica, nel corso della quale Le verranno prescritti gli esami necessari.
Infatti, va esclusa con certezza la possibilità di una tachicardia parossistica indotta dallo sforzo, tanto più visto il tipo di attività sportiva che pratica (che, al momento, consiglio di sospendere).
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 529XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dottore, purtroppo non è un errore del cardiofrequenzimetro. Nel momento della tachicardia non ho sensazioni particolari, sento solo il forte battito cardiaco.Farò sicuramente una visita per capire da cosa è provocata questa tachicardia...
Ancora grazie

CORDIALI SALUTI
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ho usato per tanti anni , praticando maratona ed ultramaratona, il cardiofrequenzimetro e concordo con il collega. L'errore del cardiofrequenzimetro è frequente e si verifica soprattutto quando si passa in prossimità di un campo elettrico (es. cabina della luce). La prima volta che mi è successo mi sono molto spaventato perchè segnava > 250 e anche in questo caso senza alcun disturbo premonitore.
[#4] dopo  
Utente 529XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille per le risposte. una visita dal cardiologo sicuramente la farò, anche perché dalle analisi del sangue è sorta una piccola variazione in eccesso del Free T3... magari una correlazione??? ma vedremo.

free T3 3.52* pg/ml (1.50-3.50)
free T4 1.41 ng/dl (0.70-1,90)
Tsh 3.52 mcUI/ml (0.49-4.70)

Un amico medico di base mi ha consigliato un'ecografia della tiroide, mi sembra un po' eccessivo.

Un grosso saluto
Buon Lavoro
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La mia era una risposta.....per esclusione. Un innalzamento improvviso ma di brevissima durata può passare inosservato, ma un innalzamento della frequenza sino a 200 che persiste per un certo periodo di tempo non può passare inosservato perchè compaiono sintomi come vertigine, stordimento, annebbiamento della vista, legati alla scarsa ossigenazione del cervello.
Anche in quello da sforzo elevato tutti gli sportivi sanno bene come compensare questo fenomeno rallentando l'attività fisica alla comparsa dei sintomi sino ad un ripristino di una frequenza tollerabile.