Utente 715XXX
Dottori buongiorno,
ho una cisti sebacea di 2 centimentri di diamentro al cuoio capelluto (più o meno al centro della testa) da diverso tempo.
Inizialmente ho applicato una pomata al cortisone, CLOBESOL unguento, per tre mesi, la cisti è diminuita ma non considerevolmente.
Successivamente mi è stata fatta sulla zona una siringa cortiso-antibiotica e a distanza di venti giorni un'altra siringa come la prima.
Dopo un mese dalla seconda siringa, e dopo aver fatto anche delle punture di antibiotico a causa di un'influenza stagionale, la cisti è diminuita di parecchio, infatti passando la mano quasi non la sento più, anche se la capsula interna c'è ancora, è il contenuto che è diminiuto.
Dopo la seconda siringa, però, ho notato che solo ed esclusivamente sulla zona interessata dalla cisti, la pelle è leggermente più rosea (come se fosse infiammata, tanto è vero che quando faccio lo shampoo mi brucia un pò), e poi su quella zona i capelli si sono diradati un pò.
A questo punto ho optato di esportare chirurgicamente la cisti, prima però ho delle domande:
1)la diradazione dei capelli è dovuta all'infiammazione? Se così fosse, una volta terminata tale infiammazione i capelli ricresceranno?
2) per esportare chirurgicamente la cisti devo tagliare completamente i capelli sulla zona interessata, o l'esportazione avviene senza toccare i capelli?
In attesa di una Vostra gentile risposta porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La terapia della cisti sebacea è la sua asportazione chirurgica.
In genere non è indispensabile rasare i capelli, a discrezione del chirurgo.
Nel caso, comunque riscresceranno.
La diradazione potrebbe essere anche dovuta alle terapie locali eseguite. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 715XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
in riferimento alla diradazione, le terapie locali sono sospese da più di un mese (data della seconda e ultima siringa), e nel momento in cui cesserà l'infiammazione, c'è la possibilità che i capelli ricresceranno oppure no?
- Nel senso, la mia diradazione è legata a uno stato alterato del cuoio capelluto in quella zona, oppure sarà uno stato perenne?
Con l'asportazione chirurgica andrà via anche l'infiammazione?
Grazie mille per le risposte.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Alle tre domande la verosimile risposta è si, tuttavia potrebbe essere indicato una parere dermatologico in caso di persistenza del problema.
Prego