Utente 142XXX
Salve,
è sopraggiunto in me un problema morale o fisico, non lo so.
Ho 18 anni e ho avuto rapporti sessuali da quando ne avevo 14.
Ultimamente mi sto frequentando con una ragazza di 17 anni, anche lei con esperienze sessuali passate.
Alla fine del nostro primo rapporto, parlandone, è uscito che non ha provato piacere, nel senso che non sentiva il membro (da quanto ho capito).
Nelle mie esperienze passate non ho mai avuto "lamenti" di questo tipo.
Ora quello che mi chiedo è se è un problema suo psicologico, o non ho il pene "abbastanza" nella norma.
Da cosa può dipendere? Devo forse fare una visita da un andrologo?
Ringrazio in anticipo per la disponibilità.
Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro giovane lettore,

lei alla sua età, a prescindere, se mai fatta, deve fare una visita andrologica.

Poi ragioni, se solo con questa ragazza ha avuto questo problema, è più probabile che sia un "suo (suo di lei)problema psicologico".

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Innanzitutto la ringrazio per la risposta.
Perchè mi consiglia una visita andrologica???

Un altro dubbio che mi sorge spontaneo sono le misure del pene, se sono nella norma, visto che oggi la società impone e tollera alcuni concetti.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

la invito a consultare un andrologo perchè, come spesso ripeto e consiglio da questo sito, vista la sua "giovane" età, è bene chiarire a tempo questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze.

Poi a prescindere è bene conoscere finalmente, se non ancora fatto, alla sua età il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Se comunque desidera infine avere più informazioni dettagliate sul problema "pene piccolo", le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=95069

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il giudizio femminile sulle dimensioni del pene è molto difficile da interpretare. Molte ragazze, anche molto giovani, esprimono tali giudizi quasi a far vedere di essere delle esperte in materia e di aver avuto modo di incontrare maschi con peni più grossi quasi a sminuire il rapporto sessuael avuto. Queste ragazze giovani, probabilmente non sanno che l'entità del piacere sessuale è legato a ben altri fattori che non le dimensioni.
Se questa è l'occasione per farsi vedere da un andrologo e stabilire con lui di avere un pene di normali dimensioni, potrebbe anche essere l'occasione di avere rapporti relazionali e sessuali con "fanciulle" meno sensibili alle dimensioni del pene del loro partner e più sensibili al modo di corteggiamento, di seduzione, di preliminari........
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Grazie delle vostre risposte molto esaurienti.
Vedo che il Dott. Pozza lavora a Roma. E' possibile che fosse lei il mio andrologo di fiducia?