Utente 154XXX
Ho subito un intervento di ureterolitolapassi dx per liberarmi di un calcolo. Purtroppo durante l'intervento l'uretere si e' danneggiato e a seguito post operatorio errato si e' chiuso e ora il rene e' in silenzio funzionale. Pensiamo che sia rimasto fermo almeno 5 mesi, ora ho da 3 settimane una nefro al rene per vedere se si riprende. Ci sono spreranze? al momento fa 100 ml al gg, l'altro rene 3000.Se non si riprende che faccio? ci sono soluzioni o devono togliermi il rene? Prossimanente dovro' fare una scintigrafia; il dato che ne risultera' sara' definitivo ? Ossia la funzionalita' che risultera' da tale esame non puo' migliorare? Possibile che non ci siano cure per stimolare e o recuperare la funzionalira' anche parziale? grazie per vostra risposta
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
possibile che dopo l'intervento non sia stata programmata una strategia di controlli con ecografia?

Quanto tempo è passato dall'intervento alla scoperta dell'idronefrosi? 5 mesi?

Il fatto che la diuresi dal lato colpito sia 100 ml/die non sembra deporre a favore di una possibile ripresa. Undato scintigrafico a 1 mese dal posizionamento di nefrostomia dovrebbe essere sufficientemente indicativo.

Purtroppo non vi sono cure in grado di determinare la ripresa di un rene che ha smesso di funzionare. La pronta risoluzione di un'uropatia ostruttiva è in genere l'unica possibilità di ristabilire la funzione del rene ostruito stesso.

Non le so dire se dovrà togliere il rene. Questo lo può dire il suo urologo che conosce la situazione idrodinamica del rene affetto, e in ultima analisi la decisione potrà essere presa solo dopo la scintigrafia.

[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
Buona sera, grazie per la risposta.
Ho eseguito ben 5 eco dopo l'intervento e in tutte il rene risultava "gonfio", purtroppo i medici che mi hanno operato mi hanno sepre detto di aver pazienza che si trattava del post-operatorio.Poi su consiglio del modeico di famiglia ho chiesto un consulto ad altro urologo che m ha prontamente ricoverato e posizionato la nefro...al momento pero' non ci sono miglioramenti. Temo di aver perso un rene per negligenza altrui. Che tipo di vita mi devo aspettare se dovessero espoentarmi il rene? Quali accorgimenti alimentari etc dovrei apportare alla mia vita? Esiste un tribunale dei malati a cui posso rivolgermi? Grazie