Utente 155XXX
Gentile dottore, ho 41 anni, dopo la seconda gravidanza (1 anno fa), da un ecodoppler mi è stata diagnosticata un'insufficienza venosa alla safena gamba sx e dopo aver consultato ben tre angiologi, mi hanno detto che devo fare lo stripping della vena che non ci sono altre metodiche efficaci. E' vero che in moltissimi casi la vena "ritorna"? Vorrei inoltre chiedere se in attesa dell'intervento c'è qualche farmaco che può evitare il formarsi di trombi (mi hanno detto che potrebbe succedere). Attualmente pratico: acquagym, pilates e cyclette; questi sport aiutano o possono peggiorare la situazione?
Porto le calze collant 140, potrei passare a 70 den autoreggenti (in vista dell'estate)?
grazie anticipatemente. Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Signora,
il fatto che tre Colleghi concordino sul programma terapeutico dovrebbe confortarLa nella scelta.
La possibilità di "ritorno" di manifetazioni varicose in pazienti già operati è purtroppo evenienza possibile (nuove varici) e legata alla personale predisposizione delle sue vene a subire questo tipo di alterazioni. Cionondimeno l'intervento se, come sembra, indicato va eseguito e le eventuali nuove manifestazioni saranno prevenute mediante opportuni provvedimenti (elastocompressione, controllo del sovrappeso, t. medica, ecc) e tenute agevolmente sotto controllo mediante procedure meno invasive (scleroterapia, chirurgia ambulatoriale, ecc.).
Le attività sportive più indicate sono quelle che prevedono attività armoniche in acqua, corsa leggera e cyclette "a ruota non frenata".
La prescrizione delle calze elastiche, nonché del modello più adatto, può essere fatta solo da chi ha modo di osservarLa dal vivo.
Le terapie farmacologiche non possono essere prescritte on-line.