Utente 155XXX
Gentile Dottore, sn una ragazza di 27 anni e da circa 20 giorni accuso vari sintomi. Mentre ero alla guida della mia macchina ho accusato all'improvviso forti vertigini e acufene; ciò mi ha spaventata e ha determinato ciò che io penso sia un "attacco di panico". Dopo una settimana circa le vertigini sn passate ma mi è sopraggiunta una tachicardia costante accompagnata da stanchezza, in particolare agli arti inferiori. Sn una persona molto emotiva e a causa della mia tensione cervicale e muscolare mi è stato prescritto l'expose ma senza beneficio. E' il caso di prendere degli ansiolitici? A parte la tachicardia costante alcuni giorni sto bene ed altri peggioro.
La ringrazio anticipatamente per la sua attenzione.
Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, difficile una crisi di panico così prolungata. Di certo prima di prendere farmaci a sproposito meglio una visita dal proprio medico di fiducia che valuti "de vivu" la necessità anche di un controllo di laboratorio o strumentale (ecg).
saluti
[#2] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio della Sua risposta. Come da Lei consigliato ho effettuato visita cardiologica e tutto risulta nella norma. Ora ho eseguito esami del sangue per controllare le funzioni tiroidee.. e a breve saprò i risultati. Il cardiologo, visti i miei sintomi, ritiene sia probabile che ci sia uno stato ansioso alla base. Sn leggermente sollevata ma il senso di pressione al petto e tachicardia l'ho sempre.. boh..
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Guardi una volta accertato che non vi siano altre cause , si può agire anche farmacologicamente, col suo curante, sull'ansia.
saluti