Utente 146XXX
Buon giorno al gentile dottore che vorrà darmi risposta.
Ho 32 anni, da 10 circa convivo con un problema di disfunzione erettile
"emotiva". Mi spiego, in passato e in modo leggermente più moderato anche tutt'oggi ho avuto problemi di ansia e fobia sociale,
in particolare gli attacchi di ansia si presentano in queste occasioni:
contatto con le persone, soprattutto se queste persone erano ragazze che mi interessavano, situazioni complicate sul lavoro in cui non riesco a controllare l'emotività e perdo il controllo delle emozioni lasciandomi soffocare dallo stress.
Se per risolvere i problemi dell'ansia sto intraprendendo da tempo un cammino psicologico che darà i suoi frutti nel tempo, nel contingente ho necessità di risolvere il problema legato alla disfunzione erettile che è psicologica e non organica. Mi masturbo quasi quotidianamente senza problemi, e il problema sorge appunto quando mi trovo a dover affrontare un rapporto fisico con una donna,
sento l'ansia salire mi concentro sull'erezione che dovrebbe scaturire ( e che non si manifesta) e oltre a non godermi il rapporto serenamente senza pillolina non riesco proprio a concludere nulla.
Ho provato (sotto controllo medico) diverse soluzioni:
vigra, cialis, levitra e il vecchio "vivanza". Funzionano tutte ma nel mio caso provocano degli effetti collaterali troppo forti che risolvono l'erezione ma mi danno altri problemi che vorrei risolvere per avere una vita sessuale serena in attesa che il percorso psicologico sortisca i suoi effetti.
Gli effetti collaterali sono i seguenti:
1) FORTISSIMO ROSSORE quando il farmaco entra in circolo, il mio viso diventa viola, paonazzo e sviluppa un calore esagerato, i capillari negli occhi si iniettano di sangue. Questo è probabilmente dovuto ad una tendenza che ho ad una forma di rosacea, per cui i capillari del viso si riempono di sangue esattamente come succede al pene quando si erige...il problema è che vi assicuro non è un problema trascurabile, perchè il viso è troppo rosso acceso e caldo per passare inosservato.
2) MAL DI TESTA e senso di stordimento (questi effetti sono piu trascurabili)

quello che vorrei capire è se esistono attualmente in commercio dei farmaci diversi dai tradizionali, che escludano questo tipo di effetto, oppure che vengano applicati in locale.
Ho sentito di una sorta di viagra spray, di iniezioni nei corpi cavernosi del pene, e altre soluzioni possibili. VOrrei capire quanto c'e' di vero in tutto questo e se questo tipo di farmaco potrebbe risolvere il problema del ROSSORE del viso.

Attualmente prendo una pastiglia di levitra da 5mg al bisogno, ma ripeto gli effetti collaterali sul mio viso non sono trascurabili.
Vi prego di farmi sapere cosa ne pensate, in modo da confrontarmi personalmente con il mio medico di fiducia e discutere la terapia più adeguata.
Grazie cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
si può abbassare ka dose necessaria di tadalafil sildenafil e vardenafil utilizzando alfa litici in contemporanea. Ovvero in casi selezionati la yohimbina. In modo tale da contenere effetti collaterali. Ne parli col collega che di qua non possono fare prescrizioni