Utente 149XXX
Gentile dott.
avrei bisogno di un consiglio su come trattare mio padre.
All'età di 35 anni (ora ne ha 59) gli è stato diagnosticato il diabete, fa l'insulina 2v al giorno.
Per quanche anno è stato seguito da un centro qui a Torino.
10 anni fa un medico ha un dubbio su un possibile tumore alla gola (fumatore di pipa) da quel giorno non è più seguito da nessun dottore. Rifiuta ogni controllo medico, si fa l'insulina senza controllarsi, va solo ogni tanto dal medico di base per le ricette ma non si fa misurare neanche la pressione.
Ultimamente è peggiorato, vede poco, mangia poco, vomita spesso, tosse e catarro schiumoso bianco. Non si regge in piedi e fa fatica a dormire, si sente soffocare, nonostante tutto rifiuta di andare al centro per fare tutti i controlli.
Gli abbiamo misurato la diabete con la macchinetta che risulta piuttosto alta sui 240 verso le 10 del mattino e spesso più alta la sera oltre i 300. Negli ultimi giorni rifiuta anke il nostro controllo.

Sta rischiando molto e se quando crollerà sarà troppo tardi, come fare?
Sicuramente avrà un po' di depressione.

Grazie
saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
salve Signora, lei capisce anche da se che la situazione in cui versa suo padre non è buona, noi medici on line possiamo far ben poco in questo caso se non consigliarle di accordarsi con il suo medico di base che lo segue per farlo eventualmente ricoverare per fare un check up completo sulla sua salute.

distinti saluti