Utente 131XXX
Salve sono un ragazzo di 21 anni e da poco mi sono fatto fare il buco per l'orecchino.Ho chiesto a tutte le farmacie in zona ma nessuno faceva piu buchi per orecchini.Cosi sono andato in un centro famoso e me lo sono fatto la anche se avrei preferito farlo in farmacia ma non avevo scelta.Ora il centro sembra essere consigliato da molti qui e sembra pulito in piu ho anche chiesto se la pistola era sterile e lui mi ha risposto ridendo "un pochino" ora era ironico come per dire che è ovvio che è sterile però rimango col dubbio.Comunque è solo un'orecchino e non è uscito per niente sangue e lo subito disinfettato con acqua ossigenata cosa che continuero a fare.Comunque lui prima di farlo ha disinfettato tutto il mio orecchio e mi ha dato consiglio per l'igiene però il dubbio mi rimane posso stare tranquillo?Qualche consiglio professionale per una corretta disinfezione?Basta l'acqua ossigenata?
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

sui buchi per orecchini e sui piercing ci sarebbe molto da dire.
Da igienista sostengo che tali pratiche andrebbero fatte solo presso strutture sanitarie, in modo da garantire veramente la sterilità dello strumento.
Ci vorrebbe una regolarizzazione per legge, che tarda ad arrivare, come tarda quella relative alle lampade abbronzanti usate nei solarium.

Detto questo, se quel centro ha un'autoclave a vapore, può stare tranquillo; se invece lo strumento è stato in qualche modo disinfettato, no; infatti, nessun problema si pone per il virus HIV, in quanto anche un comune disinfettante è in grado di neutralizzarlo; invece i virus della epatite C ma soprattutto quello delle epatite B sono estremamente resistenti anche al calore alle alte temperature e solo una idonea sterilizzazione in autoclave a vapore ne può garantire la distruzione.

Dico questo non per spaventare lei, ma per fornire un messaggio corretto anche a tutti gli altri Utenti che leggono questo consulto: per orecchini e piercing fidatevi solo di centri che possano garantire una sterilità dello strumento con autoclave a vapore e che abbiano personale esperto e/o addestrato alla sterilizzazione.

Per il resto, va bene anche l'acqua ossigenata per la disinfezione dell'orecchio dopo il trattamento.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
In Medicina esiste il cosiddetto "Consenso informato" cui si è obbligati anche per procedure che non differiscono molto dal praticare un piercing e nessuno si sognerebbe mai di "rispondere ridendo" a richieste che rivestono grande serietà e richiedono risposte esaudienti e motivate.
Non so perché ai cosiddetti "piercingari" venga invece permesso di fare di tutto.

Condividendo pienamente quanto sostenuto dal Dr. Corcelli, mi permetto di inserire il link ad un quesito analogo postato in questo servizio proprio ieri:
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=141492
[#3] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Ho capito quindi il rischio di contrarre l'epatite b o c cè ma quello per l'hiv no?
[#4] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sì, è così
[#5] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Aggiungo il pericolo della contaminazione batterica del sito di applicazione (infezione)
[#6] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Si però non è giusto ho provato a chiedere in circa 7 o piu farmacia in zona le ho controllate tutte e nessuna me la fatto sono stato costretto ad andare la non avevo alternative.....comunque dalle analisi del sangue si può vedere se ho contratto l'epatite?Dopo quanto le devo fare per vedere se ce lo o no?Io comunque le dovevo fare perchè facendo un controllo tempo fa avevo le transaminasi alte anche se comunque il mio medico curante aveva escluso il rischio epatite c ma mi aveva detto di ripeterle.
[#7] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
immagini come dovrebbe sentirsi il prossimo cliente di quel "piercongaro" se solo sapesse che Lei ha le transaminasi alte...
[#8] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Un' altra domanda : Ma il virus dell'epatite b e c per quanto tempo possono vivere all'aria aperta?Solo se il sangue contaminato è fresco si può trasmettere altrimenti il virus muore dopo un tot di tempo?
[#9] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
questi due virus sono molto resistenti nell'ambiente, soprattutto l'HBV, e possono sopravvivere anche nel sangue secco per molte, molte, molte ore.
[#10] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Va bene quindi il rischio cè ma non è alto?
[#11] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
il rischio ci sarebbe e sarebbe alto se lo strumento usato per bucare i lobi delle sue orecchie fosse stato usato prima che su di lei su un soggetto sieropositivo per HBV e HCV