Utente 147XXX
Buonasera dottori! Vorrei esporre un problema che ha verificato questa sera mio fratello, ma è necessario che posti prima la dagnosi del suo controllo.
"Ipotiroideo in trattamento con Eutirox 75. Dalla nascita piccolo angioma in sede toracica anteriore subclaveare. Con l'accrescimento si sono prodotte ulteriori dilatazioni vascolari con configurazione stellare non associate se non a modesta occasionale sintomatologia tensiva. L'esame doppler mostra normali reperti velocitometrici erteriosi ed la pervietà della vena succlavia ascellare omerale di sinistra. Si consiglia angioRM per lo studio della formazione e dei suoi rapporti profondi e l'eventuale decisione terapeutica".
Ora, mio fratello non ha più fatto la risonanza magnetica, ma comunque ieri ha fatto il trattamento pre-esame con Deltacortene, 8 compresse da 25mlgr in solo 13 ore! Ora, ha mostrato un rossore cutaneo in direzione del torace, improvvisi colpi di caldo e in farmacia gli hanno dato una sorta di depuratore da bere con acqua per i prossimi tre giorni.
Quel che mi chiedo, ora, è questo: possibile tutto quel cortisone prima di una RM? E poi perché questi effetti?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Poiché vedo che la risposta da parte degli Allergologi tarda a venire, in base alla mia esperienza "collaterale" posso dirLe che la problematica della prevenzione degli accidenti allergici in corso di somministrazione di farmaci o mezzi di contrasto è molto seria e investe precise responsabilità.
Sono pertanto stati messi a punto opportuni protocolli di desensibilizzazione preventiva che vengono scrupolosamente applicati e dai quali non si può prescindere, vista la gravità e la imprevedibilità delle conseguenze di una reazione allergica.
Potrà provare a postare il quesito in Anestesia e Rianimazione, ove troverà sicuramente competenze specialistiche per questa problematica.