Utente 339XXX
Salve,
ho 25 anni. A febbraio mio marito (30 anni) ha fatto l'intervento per varicocele sx. Stiamo cercando un figlio da gennaio 2006.Vi trasmetto i dati dello spermiogramma prima dell'intervento:
Astinenza 3 giorni;
Tipo eiaculato: completo;
Viscosità: normale;
Liquefazione: completa;
Volume: 3,2 ml pH: 8,5
N. spermatozoi: 23 mil/ml
Mobilità: 52% totale
0% progressiva rapida
39% progressiva lenta
N. totale spermatozoi: 73,6 milioni
N. totale spermatozoi mobili progressivi: 28,7 milioni
Forme fisiologiche: 3%
Anomalie testa: 78%
collo: 16%
coda: 3%
Agglutinzazioni: assenti
Test vitalità all'eosina: 62%
Conclusioni: Astenospermia lieve e Teratospermia grave.

Questo esame è stato fatto in un'altro ospedale.
Di seguito riporto testualmente l'esito dello spermiogramma fatto a 3 mesi dall'intervento:
Astinenza 4 giorni
Volume (ml) 5
Viscosità: diminuita
Spermatozoi 21.000/mm3
Colore: paglierino
Liquefaz. a 30° completa
Round cells 200/mm3
Coagulazione: Parz. pres.
pH: 7.4
Leucociti 100/mm3
Motilità dopo 60' (v.n. 50% a+b) Motilità dopo 120'
Totale % 33 35
progressiva rapida (tipo a) % 1 2
progressiva lenta (tipo b) % 17 21
motilità non progressiva % 15 12
ESAME MORFOLOGICO
Spermatozoi normali (%) 10
Spermatozoi abnormi (%) 90 : testa 67 tratto int.-coda 5 tutto 18
ESAME CITOLOGICO SU SPERMA E/O CENTRIFUGATO
Cellule germinali immature, Leucociti e Cellule epiteliali
****

Il 28 maggio ha fatto la visita andrologica e il dottore ha detto che è migliorato e che è possibile avere dei figli per vie naturali. Inoltre ha prescritto 90 giorni di NORMO-TIR e NICETILE (compresse). Secondo voi migliorerà ancora? E' possibile fecondare per vie naturali così com'è adesso?
Vi ringraziamo e porgiamo i nostri migliori saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cara lettrice 33951,

non capisco l'ottimismo del collega che ha seguito suo marito.
Direi che la situazione seminale presenta problemi abbastanza rilevanti e che "potrebbe" determinare una gravidanza ma potrebbe altresì non riuscire a fecondare.
Non mi è chiara la motivazione della terapia ma, confesso, è sempre difficile esprimere giudizi validi sull'operato di colleghi che hanno sicuramente molti più dati clinici di quanti ne possiamo avere noi.
Nel dubbio, perchè non prova a sentire qualche medico al centro di Andrologia dell'Ospedale San Paolo?
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2007
è stato seguito proprio al SAN PAOLO. la cura, secondo il dottore, servirebbe per far migliorare ancora di più i spermatozoi. cosa ci consiglia di fare a questo punto?
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

in genere al San paolo ( Andrologia) lavorano bene e con serietà.
Tuttavia continuo ad essere un po' perplesso sulla terapia,
Perchè non ne riparlate con chi vi sta seguendo magari chiedendo pareri anche su procedure di Fecondazione Assistita?
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Un quadro di partenza decisamente negativo per la severa teratospermia. Un quadro postoperatorio non certo brillante, fortemente influenzato da infezione in atto testimoniata da leucociti e cellule rotonde nel liquido, ma sicuramente da rivalutare (prima di tutto perchè il controllo a 3 mesi dall'intervento è a mio parere troppo precoce) a 5-6 mesi dall'intervento. Non c'è necessità di istituire una terapia di stimolazione in questo momento. Dunque il sugerimento è di ripetere l'esame seminologico a 5-6 mesi dall'intervento e comunque dopo almeno 2 mesi dal termine di una adeguata terapia antibiotica che deve farsi prescrivere dal medico che la segue per questo problema.
Tutte le ipotesi per una inseminazine assistita vanno prese in considerazione solo dopo questi passi preliminari.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettrice,
la presenza di 100 leucociti per mm3 non ci dà nessun sospetto di un problema infiammatorio a livello delle vie seminali , bisogna arrivare a 1000 e superare questa cifra per iniziare a sospettare un tale problema, naturalmente in assenza di altri sintomi. E' vero , forse la valutazione del liquido seminale deve essere ripetuta a 6 e 12 mesi per meglio capire l'esito dell'intervento subito. Visto che siete una coppia giovane (lei ha 26 anni!) potete ancora attendere un pò di tempo prima di eventualmente indirizzarvi verso una tecnica di riproduzione assistita. Comunque, se desidera avere più informazioni su questi temi, può anche leggere il facile manuale , scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
www.andrologiamedica.org
[#6] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2007
grazie,
siamo un po' confusi. Comunque il desiderio di diventare genitori è molto forte anche perchè siamo sposati da cinque anni. Quando abbiamo fatto il primo spermiogramma, il medico di base ci ha detto: "non potrete avere figli naturali. pensate all'adozione". Non dimenticherò mai queste parole. Per noi come sicuramente per tanti altri è stato come un fulmine a ciel sereno. Non abbiamo niente contro le adozioni ma so che è difficile e che ci vuole tanto tempo. Siamo giovani, è vero, ma il desiderio di diventare genitori aumenta ogni giorno di più. Abbiamo pensato di attendere fino a settembre e se poi non dovessi rimanere incita penseremo ad una tecnica di inseminazione assistita.
Per quanto riguarda i leucociti l'andrologo ha detto che sono troppo pocchi per pensare ad una infezione. Noi sinceramente non capiamo più di tanto di queste cose... SPERIAMO IN BENE! Vi ringraziamo per le vostre risposte e per i vostri consigli e vi terrò sicuramente informati se non disturbo troppo.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
ci tenga pure informati sulle vostre future decisioni.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
se posso darle un altro consiglio, visto i problemi da lei sollevati anche per avere un confronto su questi argomenti con altre persone che hanno lo stesso problema, può andare al forum "infertilità" nel sito: www.madreprovetta.org.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#9] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2007
Salve,
ringrazio a tutti voi per i consigli che ci avete dato. Grazie tante anche al dott. Beretta, andrò sicuramente nel sito che mi ha segnalato.
Con l'occasione porgo i miei migliori saluti.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci tenga comumque informati , se la cosa la riterrà utile.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#11] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2007
Vi terrò sicuramente informati.
Nei prossimi giorni cercherò il libro che mi ha consigliato.
Dicono che la speranza è l'ultima a morire. Io continuo a sperare...