Utente 807XXX
Buonasera,

scrivo per avere una conferma a quanto è stato detto a mia suocera la scorsa settimana.
Premetto che ha 72 anni, diabetica da molti anni, con vari altri problemi di salute.
Poiché da circa un mese non sente più i sapori del cibo che mangia, il suo medico curante dice che tutto dipende dal diabete, è possibile? Inoltre, se si, può migliorare o rimarrà sempre così?
Grazie milla
EC

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
la diagnosi fatta dal medico di famiglia è sicuramente esatta.
In generale, la sensibilità al gusto diminuisce progressivamente con l’età. Mentre il gusto è importante, noi riconosciamo sapori in gran parte attraverso il nostro senso dell’olfatto. Provi a tenere chiuso il naso mentre mangia... Odore e sapore sono strettamente collegati nel cervello. E’ comune sentire le persone che perdono il senso dell’olfatto dire che il cibo ha perso sapore. Questo non è corretto, il cibo ha perso il suo profumo, ma il gusto resta. La perdita del gusto si verifica meno frequentemente rispetto alla perdita dell’olfatto nelle persone anziane.
Quando una persona anziana ha un problema con il gusto, è spesso temporaneo e di poca importanza. Le alterazioni del gusto vere non sono comuni. Quando un problema esiste, di solito è causato da farmaci, malattie o lesioni. In alcuni casi, la perdita del gusto può accompagnare o segnalare una condizione più grave, come il diabete o alcune malattie degenerative del sistema nervoso centrale...queste ultime, senz'altro, escluse dal medico nel caso della signora.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 807XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la sua celere risposta
Buona Giornata
EC