Utente 125XXX
vi è una patologia cardiaca che comporta un dimagrimento di mani e piedi? A volte mi fanno male.
Ho sempre freddo, soprattutto nelle mani e nei piedi che nell'arco della giornata rimangono sempre freddi, ma non è un freddo normale. Se tento di scaldare le mani sotto l'acqua vibrano e rimangono fredde e lo stesso vale per i piedi.
Inoltre sento come delle fitte alla vena del braccio sinistro e a volte come un senso di compressione al cuore. anche la pelle soffre, diventa di un colore rossastro a chiazze quando sono fredde le mani.
è un problema circolatorio che prende tutto il corpo, mi prende gli occhi e li fa diventare rossi con la sensazione di corpo estraneo.
si crea come una specie di dermatite, la pelle non è più come prima, mi prude e si arrossa per niente, nella schiena sono piena di acne, non riesco più a mettere maglioni con lana pesante e lavorata.
quando mangio mi viene ancora più freddo e sento il cuore come se facesse fatica a lavorare per la digestione.
ho eseguito elettrocardiogramma con esito negativo. cosa può essere? grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Dalla descrizione dei suoi sintomi, dalla sua età e dal suo sesso, si puo' ragionevolmente escludere la causa cardiologica dei suoi disturbi.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore per la sua risposta. Secondo lei a cosa sono dovuti questi sintomi? mi sono dimenticata di aggiungere che il battito è sempre un po' più alto del normale.
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente
credo che i suoi sintomi possano essere ascritti ad uno stato ansioso oppure ad un problema vascolare di circolazione. Occorrerebbe tuttavia poterla visitare.
A disposizione per ulteriori consulti