Utente 887XXX
Buonasera Dottore
Le scrivo perchè in questi giorni sto facendo delle infiltrazioni di ozono alla spalla per una periartrite calcifica. Siccome ho letto di casi di embolia gassosa causata dall'ozonoterapia, volevo dei chiarimenti in merito e possibilmente delle rassicurazioni. Il medico che mi sta facendo le infiltrazioni (ortopedico) afferma che con questa terapia dovrei risolvere il problema visto che la calcificazione dovrebbe regredire. E' possibile che l'ozono, oltre a ridurre il dolore, distrugga anche la calcificazione?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano
36% attività +36
8 attualità +8
16 socialità +16
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

se la tecnica è effettuata da Specialisti è molto improbabile che si possa provocare/causare:

"...embolia gassosa causata dall'ozonoterapia".

Per quanto riguarda:

"E' possibile che l'ozono, oltre a ridurre il dolore, distrugga anche la calcificazione?",

dall'esperienza personale,

è molto probabile che l'ozono terapia possa attenuare la calcificazione, più che "distruggerla".

Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Roberto Sergi
32% attività +32
12 attualità +12
12 socialità +12
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Non ho sinceramente esperienza con trattamenti con l'ozono e quindi sull'efficacia (e complicanze).

I trattamenti classici sono:
- Ionoforesi con EDTA (necessitano molte sedute), oppure
- ONDE D'URTO.
Ma da alcuni anni si hanno ottimi risultati con la metodica di Giovanni Serafini (Pietra Ligure - SV)che "scioglie" le calcificazioni (che sono idrosolubili)semplicemente con soluzione fisiologica introdotta mediante guida ecografica(RADIOLOGIA INTERVENTISTICA). L'operazione è in anestesia locale e consiste nell'introduzione di due normalissimi aghi nella spalla: con uno si inietta soluzione fisiologica, che scioglie la calcificazione; con l'altro si aspira subito dopo la "polvere" che si è formata.
E' un intervento semplice, veloce e si torna a casa in poco tempo senza problemi.
[#3] dopo  
Dr. Carlo De Michele
28% attività +28
8 attualità +8
12 socialità +12
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2005
Al lume della mia esperienza ormai trentennale nell'uso delle miscele Ossigeno-Ozono posso escludere che si possa avere embolia gassosa da infiltrazione di Ozono eseguita correttamente. Se ciò dovesse verificarsi sarebbe da ascrivere ad errore tecnico e non ad una specifica caratteristica dell'Ozono. Per quanto riguarda la terapia specifica di cui lei parla non credo sia possibile avere una regressione della calcificazione, anche se è comunque possibile avere un mioglioramento sintomatico. Seguendo il parere del collega ortopedico credo che sia più utile tentare approcci diversi eventualmente facendo ad essi seguire un ciclo di infiltrazioni con ozono nel caso persista una sintomatologia di tipo infiammatorio.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Roberto Sergi
32% attività +32
12 attualità +12
12 socialità +12
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
... intendevo esperienza su trattamenti della calcificazione della spalla.
Infatti sulle tendiniti della cuffia, i risultati sono discreti poichè l'ozono-terapia è in grado di esplicare sia una azione antinfiammatoria (mediante l’attivazione di enzimi catabolici dell’istamina, l’inibizione di sintesi delle prostaglandine e della liberazione di bradichinina, sia un aumento locale dell’ossigenazione)mentre qualche perplessità l'ho sulla "eliminazione" della calcificazione. Il benessere del trattamento con ozono-terapia pertanto dovrebbe essere assicurato dall'azione anti-infiammatoria, più che dalla effettiva eliminazione della calcificazione. Per quest'ultima proverei con la Radiologia interventistica (litoclasia), sopratutto se la calcificazione è grossa, altrimenti si può provare con le altre metodiche su enunciate. cordiali saluti.