Utente 155XXX
Distinti Dottori,
Vorrei ricevere da voi alcune informazioni su un evento che non so giudicare essere grave o meno. Prima di rivolgermi ad un pronto soccorso vorrei quindi ricevere un parere dalla vostra competenza.
A mio figlio (che ha 12 anni) e a me è capitato di venire a contatto con fumi di plastica generati da una vampa incontrollata di una delle bocche del fornello, la quale ha innescato la bruciatura dei manici delle pentole che vi erano disposte. Sono passati circa 30 minuti prima che decidessimo, dopo aver cercato di areare la casa, di sgomberarla per poi tornarvi quando l'odore si era affievolito.
Avrei bisogno di capire se l'inalazione di questi fumi possa essere in qualche modo dannosa per mio figlio e me e se mi consigliate di recarmi al pronto soccorso o di svolgere alcune analisi. Le uniche reazioni a livello sintomatico sono state una sorta di appesantimento della testa (come se scorresse più sangue al cervello, o almeno credo) ma nessun segno di intossicazione. Gradirei essere indirizzata da una vostra opinione per sapere se la situazione è compromettente oppure è semplicemente una mia esagerazione.
Vi ringrazio in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Penso sia una esagerazione. Ma se vuole stare assolutamente tranquilla proprio a Milano c'è un centro antiveleni che risponde telefonicamente. Lo cerchi su Internet o telefonicmente (si trova al Niguarda) e spieghi esattamente le cose come sono andate e vi diranno loro cosa fare.

Ripeto credo che sia una esagerazione legittima...di madre ma se continua a chiedere a suo figlio come sta non ne verrà mai a capo per capirci qualcosa.