Utente 363XXX
Salve il mio nome è Davide ,ho 34 anni e da circa 6 mesi io e mia moglie , stiamo cercando di avere un figlio, su consiglio del ginecologo di mia moglie ho fatto uno spermiogramma e una spermiocultura, devo premettere che circa 28 gg prima dell’esame ho subito un’intervento di ricostruzione dei legamenti alla caviglia sx , con anestesia spinale, e successivi flebo di antidolorifici e punture in pancia di (Clexane 4000) post-operatorie. La mia domanda è visto la qualità scadente del mio spermiogramma è possibile che l’anestesia o i medicinali antidolorifici ne abbia alterato i risulati, inoltre nel centro dove ho effettuato la raccolta la temperatura della stanza per me era un po’ bassa , (aria condizionata) e l’addetta al ritiro ha lasciato il mio campione di sperma li fermo per almeno un quarto d’ora ….. vi sembra normale?
Spermiogramma
Coagulonello sperma fresco : si
Fluidificazione completa : si
Consistenza anormale: 4 cm ( val norm <2 cm)
Colore : bianco avorio trasparente
Volume in ml: 8,2
PH 7,6
N° degli spermatozoi in milioni/ml : 3,5
Agglutinazioni : no
Osservazioni al microscopio
Spermatociti rari
Spermatidi rari
Leucociti alcuni
Cell.epiteliali alcune
Eritrociti NO
Studio della motilità nemaspermatica
Mobili Immobili Motilità Motilità Motilità
Prog. Rett. prog non rett. in situ
1 ora 31 69 / 26 5
2 ore 22 78 / 20 2
4 ore 20 70 / 15 5
(solo su indicazione)
Studio della morfologia
%Spermatozoi normali 12
%spermatozoi anormali 88
% anomalie della testa 73
% Anomalie tratto intermedio 10
% anomalie della coda 5
Conclusione OLIGOASTENOTERATOSPERMIA

SPERMIOCOLTURA
Esame microscopico a fresco ( microscopio Zeiss in contrasto di fase): alcuni leucociti
Microrganismo patogeno isolato:
negativa la ricerca di comuni batteri patogeni aerobi
negativa la ricerca di Neisseria gonorroeae
negativa la ricerca di batteri anaerobi
negativa la ricerca di Candida specie.
Negativa la ricerca di Trichomonas utogenitalis
Negativa la ricerca di Mycoplasma hominis e Ureaplasma urealyticum

Secondo voi ho qualche pssibilità quali potrebbero essere le cause?
Un cordiale saluto e grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
tutte le sue considerazioni sono corrette!
L'esame potrebbe essere stato influenzato negativamente dall'intervento chirurgico
da Lei subito e dalla modalità di trattamento del campione.
Il mio consiglio è quello di ripetere l'indagine a distanza di
circa tre mesi dall'intervento chirurgico in un
laboratorio che adotti gli standards suggeriti dal WHO per
l'esame del liquido seminale.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
premetto che si parla di infertilità dopo un anno di infruttuosi tentativi e che alle riccerche cliniche deve partecipare la coppia.
o spermiogramma in effetti è un esame che non una attendibilità matematica in specie quando non si tratta di assoluta azoospermia.
Le variabili sono molteplici e Lei ne ha giustamente elencate alcune.
Auguri vivissimi e cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2007
Vi ringrazio per la celerità delle risposte , seguirò i Vs consigli, e comunque ho deciso che una visita non fa mai male.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
concordo con il collega
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
siete una coppia giovane ma avete superato comunque i 30 anni e quindi non dovete perdere troppo tempo . Rivalutare l'esame del liquido seminale dopo almeno 90 giorni dalla fine della somministrazione degli antinfiammatori ed antidolorifici e poi se viene ancora segnalata una dispermia dovete consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.Infine se posso darle un altro consiglio, visto i problemi da lei sollevati anche per avere un confronto su questi argomenti con altre persone che hanno lo stesso problema, può consultare il forum "infertilità" nel sito: www.madreprovetta.org.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#6] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2007
Gentili dottori , ieri ho fatto la visita dall 'urologo e la diagnosi è la seguente:
EO: Giordano negativo bilateralmente
Addome trattabile nella norma-varicocele
Prostata con caratteri regolari
ETG:reni bilateralmente nei limiti dellanora per sede - forma-dimensioni e spessore parenchimale
Cisti mesorenale SX 25mm -non evidenti dilatazioni pielocalicali-
Fegato nella norma- COLELITIASI 2 CM
milza omogenea con diametri regolari
Vescica nella norma
prostata 35x32mm
testicoli con didimo ed epidimio bilateralmente nei liiti della norma persede forma dimensioni ed echi interni
Varicocele SX
Ora ho prenotato un secondo spermiogramma e spermiocultura con anche test di capcitazione , l'urologo vuole poi ,valutato il secondo spermiogramma ,fare un EcocolorDoppler scrotale; quindi con tutti queste infomazione valutare di esguire la legatura delle vene spermatiche in anestesia locale (DH) ed una eventuale biopsia testicolo.
Ora io vorrei capire se le cure per la colelitiasi possono influenzare lo spermiogramma?
Inoltre se il secondo spermiogramma dovesse confermare i dati del primo , sarebbe meglio che mi rivolgo ad un centro di fecondazione assistita?
Grazie e saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
ma sta già facendo delle terapie per i calcoli alla coleciste? E se si , che cosa sta prendendo? Quanti anni ha la moglie? Queste sono solo alcune domande ma importanti delle tante che dovremmo farle per darle un consiglio assennato. Comunque l'indirizzo finale verso una strategia terapeutica che utilizza una tecnica di riproduzione assistita può solo dargliela alla fine il collega che avrà la fortuna di valutarla direttamente.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanno Beretta.