Utente 364XXX
Gentili Dottori,vi sarei grato se poteste rispondere alle mie domande.Tali interrogativi,per quanto banali, costituiscono infatti,per me,una reale fonte di preoccupazione.

1 Si leggono statistiche che parlano di dimensioni medie oscillanti tra i 12,7 e i 15,7 cm e altre che parlano invece di 16 cm di lunghezza media e definiscono piccoli peni di 15 cm. Com'è possibile?Qual'è la verità?
2 Il mio pene(a sviluppo completato) misura circa 15,2 cm.Essendo alto 1.87 cm mi chiedo se non dovrebbe essere più lungo.In definitiva,secondo la vostra esperienza medica,esiste o no questa netta correlazione tra altezza e dimensioni?
3Non riesco esattamente a capire cosa si intenda quando si dice di misurare il pene dalla base.Non mi sembra così chiaro e quindi le misurazioni possono variare significativamente.
4Quale momento dell'erezione devo prendere in considerazione?Quando sono molto eccitato oppure no?

Grazie davvero.Arrivederci
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro signore,
le dimensioni posso variare l'importante è che lei riesca ad avere rapporti completi soddisfacenti
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro signore la problematica delle dimensioni di lunghezza del pene è da sempre molto complessa perchè ha dei notevolissimi risvolti psicologici.
Diciamo che se le dimensioni non compromettono un corretto svolgimento della funzione sessuale esse stesse non possono costituire un vero e proprio problema d'organo dunque la competenza in questi casi si sposta interamente sulla sfera psicologica e lei è invitato a consultare un collega psicologo.
Se invece la problematica le crea seri problemi durante il rapporto sessuale o addirittura l'impossibilità allora la chirurgia urologica può esserle utile.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.