Utente 362XXX
Prima di tutto vi ringrazio x il servizio che offrite.Sono un ragazzo di 17 anni e da circa 2.5 soffro di acne papulo-pustolosa lieve del viso.Da poco ho concluso una cura prescrittami dal dermatologo consistente in cetafil,duac gel e zeroac nano crema...a causa però di eccessiva secchezza del viso ho utilizzato (al posto di zeroac) exfoliac crema riparatrice.Nel complesso cmq la cura nn ha dato gli effetti sperati. Da pc più di 1a settimana uso zeroac crema e zeroac aquasfera e basta...ed il mio viso è notevolmente peggiorato. nn ho mai avuto così tanti brufoli (cmq piccoli ed anche sul naso);è cm se questo trattam spingesse fuori ttt quello che c'è nel sottopelle...volevo chiedere se magari è proprio l'effetto della cura stessa che comporta un peggioramento iniziale...per poi migliorare!!! scusate il lungo racconto!!! Vi rigrazio anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Caro Ragazzo,

Le fornisco un mio parere personale, il quale però è oggettivata dal punto di vista della comunità scientifica internazionale in tema di diagnosi e terapia dell'ACNE:

La sua descrizione è, nonostante la sola sede telematica, compatibile con una ACNE papulo-pustolosa di media entità la quale deve essere necessariamente approcciata da una terapia farmacologica (non topica, quindi non con i soli presidi esterni..) che vada a coprire tutti e 4 gli step che conducono alla lesione attiva.

pertanto, ritengo come sia necessario per lei (e ne parli con i suoi genitori vista le sua età) riaggiornare la valutazione dermatologica, cui forse dovrà seguire una migliore definizione terapeutica.

Dopo l'impostazione di questa terapia sarà anche possibile definire terapie aggiuntive ed innovative come la LUCE PULSATA AD ALTA INTENSITA' CON MAINPOLO PER ACNE, la quale sta recando ultimamente a noi Specialisti che l'abbiamo adottata nel managment del paziente acneico e soprattutto ai nostri pazienti, risultati ampiamente significativi.

l'ACNE è una patologia complessa, che ad oggi si cura e molto bene.

cari saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#2] dopo  
Dr. Marco Spagnoletti
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
l'acne papulo-pustolosa richiede un approccio sistemico (per via orale)
oltre ad una opportuna terapia topica.
Torni dal suo dermatologo per una rivalutazione alla luce dei peggioramenti accaduti, e gli chieda di ridarle il duac, che contiene benzoile perossido, e che, secondo me, resta assolutamente insostituibile per la terapia (anche da solo) di questa forma di acne.
Mi faccia sapere!!
Mspagnoletti
[#3] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille per le risposte che mi avete dato!
Volevo però farvi qualche altra domanda: lo stress incide sull'acne? perchè ho sentito opinioni diverse riguardo lo stress correlato ai brufoli.Infatti io vivo davvero male questo inestetismo cutaneo, tanto da rendermi difficile il rapporto con le altre persone...uso sempre ad esempio prima di uscire una penna della vichy per "eliminare" ma soprattutto COPRIRE le imperfezioni e le macchie(se ne andranno?) che lasciano i brufoli.Per un maschio è un pò strano nn vi sembra?ma nn ci posso fare niente, altrimenti nn riesco ad uscire di casa...Vorrei poi sapere se l'acne papulo-pustolosa lascia esiti cicatriziali?

Grazie ancora per la vostrà disponibilità.

Per il Dr. Marco Spagnoletti: le farò sapere!! anche perchè martedì ho appuntamento dal dermatologo
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Le cicatrici acneiche sono un temibile esito di una ACNE non trattata: esistono diverse forme di cicatrici (da quelle discromiche - le macchie rossastre o brunastre per intenderci- fina a quelle atrofiche di vario genere e quasi intrattabili..)che seguono pedissaquamente la tipologia di ACNE presente.

pertanto:
- la prima cosa da fare è curarsi per evitare questi segni è la cura tempestiva dell'acne.

- il secondo step è quello di ricorrere a strumentazioni in grado di curare i segni e migliorare l'acne: ribadisco come la IPL ad alta intensità con manipolo per acne attiva e cicatrici, sortisce uno dei migliori risultati.


Cari saluti.
Dott. LAINO, Roma

[#5] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno! allora, martedì sono andato nuovamente dal dermatologo che guardandomi,dopo avergli detto i prodotti che stavo utilizzando ha ipottizzato una “reattività” alla crema zeroac… così mi ha cambiato cura (il duac nn me l’ha dato perché è fotosensibile) che consiste: zeroac acquasfera o cetafil(cm preferisco) zineryt due volte al dì e x 15 giorni 1a pastiglia di klacid…ha detto che poi ci potremo vedere a settembre per valutare se sarà necessario l’utilizzo del roaccutan (cmq mi ha detto al minimo della dose). gli ho parlato poi della luce pulsata ma secondo lui a me nn serve e nn è molto favorevole da quello che ho capito… per le macchie che ho sul viso m'ha detto che se ne andranno... Ke ne pensa? Aspetto una sua risposta! Grazie mille

Cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Marco Spagnoletti
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Che dirti, mio caro,
evidentemente il tuo dermatologo (come dargli torto) non ha gradito la nostra "interferenza" (anche a proposito di ciò che ha risposto riguardo la luce pulsata).
Inoltre, pare abbia un particolare affetto per i prodotti ZEROAC......
Rigurdo la fotosensibilità del duac, sono d'accordo anch'io, fai attenzione!!!
Anche se, comunque, a mio avviso, potrebbe essere utilizzato lo stesso, ovviamente di sera, e magari aggiungendo uno schermo solare durante le ore diurne.
Io sono convinto che il benzoile perosido sia insostituibile per un caso come il tuo. Basta fare la giusta attenzione, e può essere utilizzato almeno finchè non parti per le vacanze, ovvero finchè non hai una esposizione solare quotidiana e continuativa.
Stai tranquillo, infine, le macchie andranno via, ma saranno l'ultima cosa ad abbandonarti, e lo stress non gioca alcun ruolo nella patogenesi dell'acne, altrimenti saremmo un popolo di acneici.....
A presto!
MSpagnoletti