Utente 143XXX
Desidero sapere se si può avere una reazione allergica alla anestesia locale utilizzata negli studi dentistici. La mia paura è di poter esserne allergica, visto che ho avuto delle reazioni allergiche alla Rovamicina mentre anni dopo ho avuto un'orticaria su tutto il corpo senza mai aver scoperto da cosa sia stata provocata. Nel 2009 ho fatto una anestesia locale sul polpaccio perché ho dovuto mettere dei punti interni alla gamba, e più precisamente al muscolo lacerato, non so se l'anestesia che si effettua negli studi dentistici è la stessa che si utilizza per le anestesie locali sulle altre parti del corpo oppure mi interessa molto sapere se si può sviluppare allergia alla anestesia locale successivamente. Nel caso fosse così è complicato sapere se si è allergici o fare una prova attendibile e che sia anche piuttosto immediata?

Grazie per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, non si può escludere mai la possibilità dell'insorgere di una reazione allergica.
Anche farmaci che non hanno dato mai problemi, ad un certo punto(sensibilizzazione)possono darne. Noi non sappiamo che anestetico locale le hanno praticato in passato, dato che ne esistono svariati, nè cosa le farà il suo dentista, ma se non ha avuto problemi allora ci sono buone possibilità che non ne abbia in futuro.
Io sinceramente le consiglio, invece di fare dei test allergici, piuttosto di accertarsi che lo studio del suo dentista sia attrezzato per le emergenze.
Cordiali saluti