Utente 150XXX
Gentili medici,

è ormai risaputo che le attuali terapie antiretrovirali per l'HIV aumentino notevolmente i linfociti cd4 fino a livelli considerati normali.

Vorrei sapere come mai si legge da più parti che, in caso di interruzione di terapia, questi cd4 tendono a calare progressivamente e in maniera fino a raggiungere nuovamente il livello che avevano all'inizio della terapia, il cosiddetto nadir. Sono forse i "nuovi" cd4 meno efficienti dei "vecchi"??

Grazie mille.

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Perchè la terapia antiretrovirale deve sempre essere fatta, non si può, in linea di massima, interromperla, si possono fare "aggiustamenti terapeutici" inserendo nuovi farmaci , ma non si può rimanere completamente scoperti.