Utente 112XXX
Gent.mi dottori,
vi chiedo cortesemente una delucidazione sulla cute del mio pene la quale presenta un coloro assai rosso durante il rapporto e durante la masturbazione. Per no parlare del glande il quale assume un colore quasi violaceo. E' una peculiarità che mi ha sempre accompagnato. Il corpo del pene presenta un colore rosso anche dopo vari minuti la masturbazione, Mi devo preoccupare? RingraziandoVi, saluto cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se tale quadro clinico l'accompagna da sempre,non sarei preoccupato in quanto non presenta le caratteristiche di un fenomero reattivo (infiammazione,infezione etc.).Sarebbe,pero',una buona occasione per prenotare una normale visita di controllo andrologico,in quanto,a volte,sottintende la presenza,ad esempio,di una relativa difficolta' nella evaginazione del prepuzio sul glande che viene esaltata dalla erezione e/o dal coito .Cordialita
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dr Izzo,
la ringrazio moltissimo per la sua celere e puntuale risposta. Grazie davvero per le informazioni.
A questo punto prenderò in considerazione il suo consiglio e farò una visita andrologica in quanto ho una diffilotà nell'evaginazione del prepuzio (scappella), nel senso che quando il pene si presenta in stato di flaccidità tutto è normale, ma quando è in erezione ho difficoltà a liberare il glande e talvolta è accompagnato a modesti dolori e fastidio. Sembra quasi che le pelle sia "appiccicata" al glande e posso assicurare la quotidina igiene che eseguo. Effettivamente io non avevo sottolineato il problema nel mio post precedente in quanto non credevo fosse correlato alla cute del pene, ora però che lei gentilmente me lo fa notare le confermo quanto ha affermato.
Esistono metodiche non chirurgiche per risolvere la situazione? Chiedo questo perchè di fatto se faccio "ginnastica", nel senso che scappello il pene frequentemente e lo lascio tale in condizioni di flaccidità, mi sembra che anche in erezione trovi più semplice liberare il glande. Quando il glande invece è lubrificato (con acqua per esempio, o sapone durante la doccia e l'igiene intima) riesco a liberare il glande più facilmente.
Grazie ancora per la Vostra preziosa attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...aspettiammo il giudizio di un andrologo reale che possa valutare il quadro clinico in diretta.Cordialita'.