Utente 144XXX
Buongiorno.

Sono un uomo di 31 anni, da qualche settimana soffro di una forma leggera di dispnea. Non si presenta come affanno, ma piuttosto una sensazione di mancanza d'aria che mi provoca l'impulso di respirare più profondamente ogni tanto.

Il disturbo si presenta esclusivamente quando sono a riposo, prevalentemente al mattino (ad esempio in ufficio). Può durare anche qualche ora, con una fase più acuta all'inizio per poi diminuire d'intensità gradualmente. Talvolta è accompagnato da un leggero dolore allo sterno e ad una sensazione sporadica di extrasistole. Quest'ultima però non confermata da alcun esame.

Pratico attività fisica abbastanza regolarmente e durante le sessioni di allenamento non ho mai avvertito alcun problema evidente alla respirazione o al battito cardiaco.

Fumavo 3/4 sigarette al giorno, da quando si è presentato il disturbo ho approfittato per smettere.

Leggendo tra i vari consulti che sono stati forniti su questo sito alle persone con casi simili al mio, mi sono reso conto che i fattori scatenanti possono essere molteplici. Attualmente sono in attesa di un visita cardiologica con ECG e mi chiedevo quali altri esami potrebbero essere prioritari.

Ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buonasera, la sintomatologia da lei descritta può andare da una componente ansiosa ad un reflusso gastroesofageo, visto che dice di avere anche delle extrasistoli e dolore retrosternale (epigastrico?). Un'altra possibilità potrebbe essere anche una lieve componente asmatica che però in tutti i casi può essere valutata solo con una visita medica.
saluti