Utente 104XXX
Salve,ho un figlio di quasi tre anni e dalla gravidanza abbiamo scoperto,che aveva ed ha tutt'ora una pielectasia renale bilaterale.Alla strutturale il ginec.disse di controllarlo alla nascita,poi a sei mesi lo abbiamo portato a Napoli dalla nefrologa e fece un esame per vedere se c'era reflusso,ora non ricordo come si chiama,fortunatamente l'esame ha dato esito negativo.A 18 mesi abbiamo ripetuto l'ecografia,dove si evidenziava un netto miglioramento a sx mentre a dx era ancora evidente,un mese fa abbiamo fatto un'altra eco,con risultati non proprio soddisfacenti,in quanto si evidenziava ancora questa dilatazione dei reni,abbiamo fatto anche la funzione renale e secondo la nefrologa i risultati anche se non sono precisi non destano preoccupazioni.Abbiamo sempre eseguito periodicamente e soprattutto in stati febrili del bambino l'urinocultura sempre con esiti negativi.Ora vorrei sapere gentilmente,questo problema è da non sottovalutare sicuramente,ma come si risolve?quale strada seguire?Potra' portare conseguenze crescendo?Ringraziandovi anticipatamente vi auguro buon lavoro e resto in attesa di una vs risposta.Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Villa
24% attività
0% attualità
0% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
continui ad effettuare regolarmente i controlli come sta facendo. E' difficile poter pronosticare l'evoluzione di un tale reperto. Sicuramente è importante saper cogliere eventuali episodi infettivi, come mi pare stia già correttamente facendo.
Cordiali saluti