Utente 121XXX
Gent.mi Dottori,
Durante un rapporto con stimolazione con le mani si è "staccato" quel pezzetto di piccole labbra che si ricongiungono per così dire al clitoride... Da lì sono nati i miei disturbi, prima indolenzimento di un solo lato della vulva, poi a dicembre 2009 ho eseguito una DTC per eliminare questo piccolo pezzetto di labbro... (in concomitanza della bruciatura di una LSIL). Adesso accuso ipersensibilità sempre solo da un lato del clitoride. Ho fatto sia visita ginecologica che dermatologica/venereologica, entrambi i medici mi hanno detto che con il tempo il fastidio andrà via... mi hanno prescritto anche delle piccole cure fatte di integratori ma il fastidio persiste. Chiedo a Voi un ulteriore parere...
Questa ipersensibilità andrà via? Oppure si è scatenata una vulvodinia? E' piuttosto fastidiosa perchè sento la parte quando cammino, mi siedo... ho sensazione di tensione, come se il clitoride "tirasse" e formicolio come se fosse un prurito...anche se ad occhio nudo non c'è nulla di gonfio, solo leggermente arrossato... ma pochissimo...
Tutto questo è normale dopo una DTC fatta non sul clitoride ma lì vicino sulle piccole labbra? Io l'ho fatta a dicembre 2009... il dermatologo mi ha detto che ci vogliono 6 mesi per far cicatrizzare queste parti che sono così sensibili... Ne sono passati 4...
Io però ho paura che si sia scatenata una Clitoralgia...
Voi cosa ne pensate?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
siamo noi stessi, in genere, che diamo un'esistenza alle nostre paure. Faccia quanto le hanno suggerito i colleghi in maniera sensata ed aspetti con un po di pazienza: vedrà che tutto andrà a posto.

Saluti

Mocci