Utente 135XXX
Salve, scrivo in questa sezione perchè mi sembra la più appropriata, nella speranza che il mio messaggio venga ovviamente fatto leggere a tutti i medici di questo sito e non, in quanto è un tema importante. Tempo addietro, lessi una lettera di un ragazzo che chiedeva se un minorat ehm..... "minore" può fare una visita andrologica senza dire nulla ai genitori e la risposta è stata che non può, a meno di nominare un tutore legale, ma io dico, ma possibile che in TUTTI i Paesi CIVILI la "maggiore" età esista soltanto sulla carta, al punto che nella civilissima Svezia a 14 anni non si è visti come un oggetto su cui decidere, come un minorato mentale, ma si può firmare DA SOLI il consenso informato per ottenere qualsiasi prestazione sanitaria, mentre da noi si viene costantemente offesi perchè trattati da scemi? E se all'ultimo momento il ragazzo non ottenesse il consenso, cosa accadrebbe? Dovrebbe rimandare la visita, magari col rischio che se ha un disturbo grave fa in tempo a crepare prima di avere il permessino (da poco è accaduto anche in un ospedale in Lombardia, dove però il ticket del minorat ehm "minore" l'avevano accettato da lui direttamente, eccome)? Lo so che a voi non importa nulla di nulla, ma se nell'ipotesi più assurda dell'intero universo ci fosse almeo qualcuno sensibile a questo tema, perchè non agisce secondo l'etica medica (e non la legge italiana che è inadeguata ai nostri tempi!!) e visita, opera, un ragazzo chiedendo SOLTANTO il suo consenso se questi ha almeno 14 anni? Come saranno le cose fra 20, 30 anni? Saranno come dico io, oppure già da adesso premerete presso le istituzioni affinchè questo avvenga? Credo che il dissenso, le manifestazioni, gli scioperi, andrebbero fatti anche se una questione non ci riguarda in prima persona, perchè non è la prima volta che mi è stata data ragione su questo, ma le parole non bastano, è necessario agire!! un "minore" NON è maturo quando fa comodo, come per vendere alcolici dai 16 anni o per andare in carcere minorile dai 14 anni, ma sempre, e deve essere considerato appunto un essere umano e non un oggetto su cui decidere, pensateci, senza fraintendere il mio discorso e riderci sopra!! ho un filo di speranza che qualcosa accada, sempre che voi siate persone sensibili e non i soliti cinici medici, Grazie!!
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Proverò a trasmettere la sue condivisibili osservazioni
al forum riservato ai medici, non accessibile agli utenti, per sensibilizzarli (forse alcuni non ci hanno neanche mai pensato), ma su questo spazio non è consentito postare discussioni di ordine generale.

(Vedi linee guida per gli utenti)
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Non sò davvero come ringraziarla!!