Utente 151XXX
Gentilissimi Dottori,
vorrei una vostra opinione sullo spermiogramma di mio marito. Ha 46 anni ed io 31 e da 8 mesi cerchiamo una gravidanza. Mio marito ha già un figlio avuto senza problemi 10 anni fa. Io mi sono sottoposta ad ivg 10 anni fa per una gravidanza indesiderata e dagli esami ecografici ed ormonali effettuati fino ad ora risulta una ovulazione regolare con livelli di progesterone normali in fase luteale.
Ecco lo spermiogramma di mio marito:

giorni dia stinenza 5
volume(ml)2,0 (con perdita della parte iniziale dell'eiaculato) (2,0 - 6 ml)
pH: 8 (7,2-8)
aspetto: torbido
colore: biancastro
liquefazione: omogenea
Viscosità: normale

n spermatozoi(mil/ml)82 (valore di rif:>20 milioni/ml) totale:164

ALCUNI: leucociti, agglutinati (piccoli), cell. spermatogen,
ASSENTI:batteri, cristalli, protozoi, emazie, cell. epiteliali, materiale lipidico

MOTILITA' RETTILINEA VELOCE(%): 5 - dopo 120 min: 0
MOTILITA' RETTILINEA LENTA BASALE(%): 20 - dopo 120 min: 20
MOTILITA' NON RETTILINEA BASALE(%): 55 - dopo 120 min: 60
IMMOBILI BASALI(%): 20 - dopo 120 min: 20
(valore di riferimento: motilità rettilinea veloce + lenta > 25%)

forme angolate 16%, forme allungate 1%, anomalie della testa 31%,forme con flagello avvolto 6%, forme con flagello corto 1%, forme aflagellate 0%, forme microcefale 2%, forme di lisi 1%, forme macrocefale 1%
SPERMATOZOI NORMALI 27% - SPERMATOZOI ANOMALI 73%
(valori di riferimento: forme anomale spermatozoarie < 70%)

TEST DI VITALITA' SPERMATOZOARIA mediante colorazione sopravitale con Eosina Y: incoloti 81% (v.n.>60%) - colorati 19%

TEST DI INTEGRITA' DELLA MEMBRANA SPERMATOZOARIA(SWELLIN TEST)mediante esposizione del materiale seminale a soluz. ipoosmotica:
spermatozoi rigonfi (membrana plasmatica integra): 82% (v.n. >60%)
spermatozoi non rigonfi (membrana plasmatica danneggiata): 18%

RICERCA ANTICORPI ANTISPERMATOZOO (SperMar Test-IgG): spermatozoi motili con adese particelle di latex 10% (v.n.<50%)

Grazie per l'aiuto
cordialissimi saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
sono un po lenti, e leggermente malfatti. 8 mesi per ricerca figli sono pochi per preoccuparsi soprattutto se ha 31 anni: tenga presente che il 40% dei babbi ha spermiogranmi alterati ed il 20% delle coppie senza figli ha esami ok. Pertanto le consiglio di apsettare tranquillamente altri 4 mesi, se non salta fuori nulla, consulti un collega, non miri rapporti al periodo ovulatorio, che bastano 2-3 rapporti a settimana. Mirare i rapporti significa peggiorare le cose, creda.
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore,
la sua risposta mi ha decisamente tranquillizzato. Sono un po' confusa rigurado al suo consiglio di non mirare i rapporti poichè il mio ginecologo (che però non ha ancora visto lo spermiogramma di mio marito)ci aveva consigliato di mirare i rapporti al periodo ovulatorio preceduto da una astinenza di 5-6 giorni. Questa pratica però stava avendo ripercussioni negative su nostro rapporto comportando un cambiamento forzato nelle nostre abitudini.
La ringrazio ancora
cordialissimi saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
appunto: mirare i rapporti significa scadere la qualità dell' orgasmo e con esso la quantità di sperma eiaculato e la aspirazione dell' utero su spoermatozoi, sono note infertilità da rapporti mirati. 2-3 settimana sono sufficienti.
[#4] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Caro Dottore, per la professionalità e soprattutto la chiarezza espressa nei precedenti consulti vorrei, se possibile la sua opinione sui nuovi riscontri esegiuiti su mio marito.
L'andrologo al quale si è rivolto per una visita e la valutazione dello spermiogramma ha riscontrato la presenza di una lieve prostatite e di un piccolo varicocele monolaterale di grado I. Queste conclusioni sono state poi confermate con eco prostata transrettale ed eco testicoli con doppler. Quindi in generale non si sono trovati grossi problemi.
L'andrologo ha prescritto a mio marito degli integratori (argiten e katabios) per due mesi ed amplital per 7 giorni. Ha altresì raccomandato rapporti protetti in corso di terapia con amplital per "problemi" che potrebbe comportare ad una eventuale gravidanza.

Le cose che non ho chiare sono le seguenti:

- la terapia prescritta con amplital dovrebbe durare 7 giorni. Per quanto tempo dopo l'interruzione della terapia dobbiamo avere rapporti protetti?

- la scarsa motilità degli spermatozoi di mio marito è condizione sufficiente a giustificare questi 9 mesi senza concepimento? Lo chiedo per capire se, visto che problemi gravissimi mio marito non ne ha, debba anche io sottopormi ad accertamenti più approfonditi (pervietà delle tube etc.)

Caro Dottore, so che di regola si consigliano accertamenti approfonditi dopo un anno di tentativi ma tutte la persone che conosco che hanno avuto una gravidanza sono riuscite ad ottenerla in 4-6 mesi al massimo. Per questa ragione sono molto preoccupata dopo 9 mesi di tentativi. Ogni mese quando arriva il ciclo è una cocente delusione così come è pesante il silenzio di parenti ed amici che non osano chiedere nonostante i mesi che passano ed il mantenere sempre questa facciata di serenità.

Grazie infinite per le risposte che vorrà darmi e mi scusi per lo sfogo
Cordialissimi saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
sono anni che da buon ferrarese bazzigo Bologna e Padova per lavoro, dove un sacco di genete trova sconti eccezzionali in negozi di gran lusso: mai visto uno, per cui di fenomeni l' è pieno il mondo. Detto questo quel variceletto non da problemi, che una modesta infiammazione prostaica possa alterare il prodotto del concepimento è un ruischio più teorico che pratico, protegga i rapporti per durata terapia antibiotica. Gli integratori nominanati non hanno dimostrato in letteratura efficacia, ma l' una cosa è la letteratura altra è la pratica, pertanto se così è stato ordinato così sia.
[#6] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Grazie infinite Dottore per la sua disponiilità. C'è però ancora una cosa che non riesco a capire e che è quella che mi assilla di più!

Considerando che non sono stati rilevati a testicoli e prostata di mio marito problematiche su cui intervenire

Considerando che gli è stata prescritta una terapia a base di integratori (e una settimana di antibiotico) per aumentare la motilità spermatica e che questa terapia potrà forse migliorare un po' la situazione ma non farà miracoli

Considerando che gli spermatozoi di mio marito, per quanto non perfetti, sono comunque in grado di fecondare(se non ho capito male)

Questo mi porta a pensare che quindi il problema principale debba essere mio. Che debba io a questo punto fare accertamenti approfonditi rispetto a quelli già fatti. E' giusta questa mia conclusione? Ho bisogno di capire dov'è il problema per poterlo affrontare.
Spero possa aiutarmi a capire cosa dobbiamo fare
La rigrazio tanto Dottore
Un caro saluto
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora: nelle copopie infertili nell' 8% si trova un problema solo maschile, nel 8% un problema solo femminile, nel 70% un problema di tutti e due, ed il 14% delle coppie sono sane come pesci. Senza dati in mano non posso dire nulla, ma evitii certi sensi colpa, anche se sei lei ricadesse in quell' 8% mica lo ha fatto apposta.
[#8] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Caro Dottore, grazie per la solerzia con la quale mi ha risposto. Lei si è dimostrato più disponibile e chiaro di quento non lo siano stati il mio ginecologo e l'andrologo di mio marito.
Non ho sensi di colpa per questa situazione e non me ne farò se dovesse venire fuori che il problema è mio. Le domande che ho posto sono finalizzate a capire quale possa essere l'iter diagnostico più razionale per cercare di arrivare a capire quale possa essere il problema. Quali sono i passi da fare ed in quali tempi e quanto ci dobbiamo preoccupare.
Sia io che mio marito siamo stati in passato in grado di concepire senza alcun problema (anzi, semmai il problema è stato il concepimento indesiderato)e questo se da un certo punto di vista in parte mi rassicura da un altro mi fa veramente arrabbiare.
Meno male che sono atea se no penserei ad una punizione divina!!!
Grazie di tutto Dottore, l'aggiornerò se ci saranno novità
Un caro saluto
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole.
[#10] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Carissimo Dottore,
la novità c'è: sono incinta! Ci tenevo a farglielo sapere cogliendo tra l'altro l'occasione per ringraziarla per la sua cortesia e professionalità.
Un caro saluto
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
brava auguroni a tuytti e due.