Utente 156XXX
Egr. Dottori,
vi scrivo per chiedervi qualche consiglio in merito alla mia situazione allergologica.
è da circa 7 - 8 anni che ho starnuti persistenti tutti i giorni ovunque mi trovo sia al chiuso che all'aperto e durante tutto l'anno, a giugno dell'anno scorso mi sono cominciati forti pruriti in fondo al palato al naso e agli occhi,e il naso mi cola continuamente (questo solo durante il perodo estivo, si è poi bloccato in inverno ed è ricominciato a fine Marzo)
I primi di Marzo ho fatto il prick test e sono risultata positiva a: graminacee, erba canina, composite, betullacee e olivo.
quello che vi chiedo è questo:
è consigliabile un ulteriore esame di diverso tipo per verificare che non sia allergia ad altre sostanze dati i miei perenni starnuti?
da pochi giorni sto prendendo il polaramin, consigliatomi dalla farmacista, solo che non vorrei prendere un antistaminico troppo forte perchè non vorrei che mi faccia bene da una parte ma poi mi fa male da un altra (non parlo di effetti collaterali come la sonnolenza ma proprio di possibili conseguenze negative a fegato o altro).
in sostituzione pensate sia valida l'omeopatia? ho letto che ci sono erbe che contrastano un pò i sintomi che ho io, sono valide?
inoltre vi chiedo se esiste un collirio che possa lenire il forte prurito agli occhi x evitare di strofinarmeli.
In attesa di una risposta vi ringrazio.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Salve,
se quando dice "si è bloccato nell'inverno" intende uno stato di benessere, allora le Sue sensibilizzazioni potrebbero essere in grado di spiegare la presenza di sintomi durante tutto il periodo descritto (marzo->ottobre). Se così non fosse oppure esistesse un sospetto particolare su un allergene perenne indoor si dovrebbe allargare la ricerca ad allergeni minori (e ne andrebbero eventualmente dosate le relative IgE specifiche; do per scontato che abbia già eseguito test cutanei per i principali acari della polvere, scarafaggi, e animali domestici se presenti in casa).
Non abbia paura degli antistaminici: sono farmaci molto ben tollerati, soprattutto quelli di ultima generazione (nel Suo caso potrebbe essere utile cambiare molecola anche per ottenere risultati migliori - pure sulle manifestazioni oculari); se necessario si associano (generalmente per brevi periodi) anche spray nasali cortisonici. Dubito che l'omeopatia possa essere d'aiuto.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la sollecita risposta,
a dire la verità il test cutaneo per gli acari scarafaggi ecc non l'ho mai fatto, mentre quello per il cane si(avendone uno in casa).
Sicuramente mi conviene fare anche un test per quegli allergeni anche perchè effettivamente il dubbio lo avevo anche io, ma quando ero andata a fare l'esame ero convinta fossere compresi anche gli acari non solo le piante, dato che avevo spiegato che starnutisco tutto l'anno e ovunque mi trovo, ma evidentemente devo farne io una specifica richiesta.
La ringrazio anche per gli altri consigli.
Cordiali saluti