Utente 149XXX

Buon giorno gentili dottori riporto un articolo :

National Academy of Science

Da questo studio emerge che una persona su 1000 svilupperà il cancro dopo una sola esposizione alla TAC totale.
Il lavoro conclude dicendo che non esiste una soglia di esposizione sotto la quale bassi livelli di radiazione possano essere dimostrati innocui o benefici.
Gli autori della ricerca hanno stimato che una persona su 100 esposta a 100 milliservert di radiazione durante la vita, svilupperà un cancro di tipo solido o una leucemia, e che la metà di questi casi sarà fatale. Inoltre si prevede che altre 42 persone di questo gruppo svilupperanno un cancro per altre cause.
------------------------------
Essendo una tac cranio un'esposizione che riceve almeno 100 milliservert se non oltre, non so cosa dire..
Questa informazione, mi turba, sono agitato, ho paura..
Non so come descrivere il mio stato d'animo.
E' possibile vedere se a livello genetico delle cellule sono cambiate ?..
Inoltre....dottori, voi cosa ne pensate in merito a ciò ( nel caso specifico il mio ? )

Grazie mille , perdonate questo sfogo
( Sarebbe bello sentire i pareri di più rami )
Grazie mille ancora.
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buonasera, ancora una volta caro Utente esprime seria preoccupazione per una tecnologia che se da un lato ha cambiato la storia della medicina viste le sue possibilità diagnostiche ha rivelato "potenzialità" dannose.
E che vogliamo farci? La tecnologia è questa, gli indubbi vantaggi ci sono. Lo sappiamo bene che più TC si subiscono più aumentano i potenziali rischi. Si sa dalla scoperta dei raggi X, da Madame Curie.
Ma a volte questi esami sono salvavita...
Non si può vedere preventivamente se alcune cellule sono cambiate, come non si può vedere se nei suoi polmoni vi sono tracce di asbesto ed eventualmente "ripulirle", come non si può sapere se mangiando la frutta in commercio lei sarà intossicato dai fertilizzanti e dagli anticrittoganici.
Lei è sicuro che tutto ciò che mangia sia perfettamente naturale?
Che quei bei pomodori rossi che non smaturano per settimane non siano frutto di OGM? Che la carne di pollo o di manzo del suo cheeseburger non provenga da allevamenti trattati con mais geneticamente modificato?
Un dato è certo: che a lungo andare ci si rovina la vita se ogni giorno ci si crea dei dubbi e delle paure...
Eppure come spesso ricordato dal nostro Collega Corcelli se si fa un raffronto col passato l'età media dell'uomo è in esponenziale allungamento. Se questo avviene qualcosa vorrà dire... magari che una TAC ha permesso di salvare delle vite?

Piuttosto, mi dica, quanto tempo passa al giorno al telefonino e quando guida, lo usa? Quante ora davanti al PC? Cosa fa il sabato sera in discoteca con gli amici? E dei piercing e tatuaggi che ne pensa?
saluti. :-)
[#2] dopo  
149988

dal 2010
Fortunatamente è limitato l'uso del cellulare, anche in macchina dove i campi si quadruplicano. La discoteca a me non piace, troppo rumore, giusto una birretta il sabato sera. Piercing e tatuaggi escludiamo anche questi. Forse il computer va per le due ore al giorno.

In questi ultimi tempi mi sto focalizzando sul fatto che ho dovuto fare una tc per vedere la causa dei miei frequenti mal di testa.
Risultato della Tc = nessuna sinusite . Andrò dal neurologo, ma la causa è forse lo stress lavorativo e il freddo ( in particolare dietro l'occhio vi sono questi mal di testa, specialmente in inverno ).

Perchè terrorizzato ?...
Dopo una rx ortopanoramica , che doveva essere fatta con un assetto differente il medico mi dice " non preoccuparti te ne facciamo un'altra tanto non fanno male "
Dopo la tac un altro medico mi dice " mi raccomando, dopo questa sta apposto per un bel po di tempo "
Sento altri pareri, e mi dicono che la sinusite può essere vista con una semplice Rm..perchè allora fare la tc ?

Fatta nell'ospedale di terracina, e credo che non solo in un senso abbia girato ma anche nell'altro, per più di 15 secondi, quindi parliamo di tecnologia obsoleta.
Sono giovane, molto giovane, devo aspettare che qualcosa mi arrivi ?.. Questo non l'accetto.