Utente 157XXX
Gent.mo professore..
ho fatto delle analisi cliniche e sono risultati i seguenti dati:
Glicemia a digiuno : 1,04 g/l(V.N. 0,60-1,10)
Gamma GT : 64 U/l (V.N.0-55)
GOT : 22 U/L (V.N. 0-37)
GPT :41 U/L(V.N.0-40)
Curva da carico orale di glucosio:
dopo 30': 174 mg/dl
dopo 60': 193 "
dopo 90': 173 "
dopo 120':152 "
Insulinemia (TTGO)
Ins.Base 20 uU/ml
Ins.dopo 30' 99 "
Ins.dopo 60' 151 "
Ins.dopo 90' 127 "
Ins.dopo 120 137 "
Gli altri dati sono tutti nella norma.Le aggiungo che sono alto 180cm x 98kg di peso,quindi,in sovrappeso e da ecografia addominale risulta, da diversi anni, il fegato ingrossato senza lesioni.
Le chiedo gentilmente se tutto cio necessita di cure farmacologiche o diete particolari?Eventuali farmaci possono essere sostituiti da diete e attivita fisica?Che tipo di attivita'fisica?
La ringrazio per la risposta e le auguro buon lavoro.


Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica

Caro utente buongiorno.
Allora fermo restando che queste analisi le dovrebbe comunque far vedere al suo medico di base, che deciderà con lei se ripetere alcuni controlli a breve o lungo termine, e se mettere in atto alcune adeguate terapie; si evidenzia da quanto riportato che c'è un affaticamento del fegato con una conferma anche ecografica di fegato ingrossato diciamo che le probabili cause in tal caso possono essere legate ad una non corretta alimentazione e idratazione, ciò il suo fegato fa fatica a lavorare quindi aumenta di volume (cause: alimentazione scorretta, troppi salumi, troppa carne, troppi alcolici, o fritti, o schifezze varie, poca acqua ecc.) quindi inizierei con un'alimentazione più controllata.
Dal profilo basale della sua glicemia, e dalla sua curva da carico si evidenza una probabile IGT (= alterata tolleranza al glucosio) questo significa che è importante nella sua alimentazione ridurre di molto gli zuccheri e soprattutto fare attività fisica onde evitare una insulino resistenza e diabete.

Mi sembra di vedere dai suoi dati che è fortemente in sovrappeso, quindi è giunto il momento di divenire consapevoli del fatto che il suo organismo non ce la fa più a portarsi addosso tutto questo peso, e che deve iniziare ad aiutarlo.
Le consiglierei di cercare uno specialista in scienze della nutrizione per iniziare a dimagrire, e far in modo che il suo stato fisico migliori.
Sicuramente dieta ed attività fisica l'aiuteranno non ci sono attività specifiche da fare, l'importante è dedicare almeno 30 minnuti della sua giornata a del movimento intenso come può essere anche una passeggiata a passo svelto.

A presto