Utente 725XXX
Buongiorno, do 37 anni, e 4 settimane fa sono stata operata , mi è stata fatta una resezione epatica quasi totale per via di un tumore al quarto segmento,edove mi hanno dovuto asportare anche la coliciste.
da circa una settimana curo un neonato di quasi 2 mesi, che da una decina di giorni ha una forte tossa catarrale che lo fa respirare molto male quando ha questi attacchi, diventa quasi viola, lo aiuto a svuotare la bocca dal catarro e sta meglio, fino all'attacco dopo.
dopo varie richieste alla sua mamma di portarlo dal pediatra, lo ha finalmente portato, e l'esito è una brutta pertosse!.
La mia domanda è, so che è una malattia molto infettiva, (nonostante lei lo porti in giro ugualmente..), io da alcuni giorni ho dolori muscolari e specialmente sono tornati i dolori addominali nel punto che sono stata operata, freddo e inizio con il mal di gola, non riesco ancora a tossire ne a soffiarmi il naso, il chirurgo dice che è una cosa normale per via dell'operazione complessa, e non ho ancora una respirazione ottima, ora, ho paura di aver preso la Pertosse anche io!! per via che non sto molto bene.
Quali possono essere le conseguenze per me? cosa potrei fare?...
e giusto che questa persona porti ingiro il bimbo infetto, e la sorellina vada tranquillamente all'asilo?..ho altri 3 figli, che sono stati a contatto con il bimbo.
Mi aiuti, il mio medico dice che sono grandi, la mia piccola a 5 anni e non succede nulla di male..ma avendo problemi di cuore...non saprei, mi potrebbe consigliare? grazie infinite!
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Riguardo a lei non credo abbia la pertosse , malttia appunto cartterizzata da forte tosse che toglie il respiro. Diverso il discorso del portare il bimbo in giro anche se infetto e malato, poichè non soltanto fonte d'infezione per altri bambini ( massima infettività nelle prime tre settimane ) ma anche con grosso rischio per il bimbo perchè la pertosse nei primi due anni di vita deve essere costantemente monitorata dal pediatra perchè in questa età può assumere la gravità massima.